Studio Dentistico Mauro Savone Via Nettunense 226, Cecchina (Roma)

Groupon e il dentista, fateci ridere

il blog di un dentista

Ricordo ancora quando provai a mettere all'asta su ebay una seduta di igiene orale, in uno dei primi post in questo blog ne scrivo anche il resoconto; da bravo precursore, arrivando quando i tempi evidentemente non erano ancora maturi, ricevetti solo i fischi: l'asta si chiuse senza nessun partecipante, e gli unici messaggi che mi arrivarono provenivano da beffardi colleghi che mi aggredivano nei termini più disparati per l'iniziativa a lor detta "poco professionale".
Se oggi su groupon (unico sito dove ho controllato, ma includo anche groupalia e tutti gli altri siti di "gruppi d'acquisto fittizi", poi spiegherò cosa intendo) cercate offerte di dentisti, si trovano pulizie dei denti, sbiancamenti, ortodonzie invisibili con invisalign, e chi più ne ha più ne metta, tutte proposte a prezzi ridicoli, e tutte con un numero di partecipanti che ammonta ad almeno qualche decina; chissà cosa ne penserebbero gli stessi colleghi che allora su ebay davano a me del "commerciante"... tuttavia siccome del loro parere mi interessava poco già allora -e figuriamoci oggi- mi accingo a dir la mia.

Se fossi il signor Rossi, alla ricerca di uno studio dove far la pulizia dei denti, sarei felicissimo di trovare l'offerta scontata al 50% su internet; con quello che risparmio potrei pagare la cena con gli amici, o comprare un paio di pantaloni nuovi. Se in qualità di signor Rossi fossi anche sufficientemente scaltro, andrei sempre sul sicuro, siccome saprei bene che chi propone l'offerta lo fa col solo scopo di fidelizzare il nuovo cliente (e non paziente, a questo punto), visto che c'è ben poco da guadagnare con quei prezzi; insomma, pagherei pochissimo, per trovare dall'altra parte cortesia e disponibilità massima, oltre ad un servizio impeccabile, il tutto per guadagnare la mia simpatia, e quindi aggiudicarsi tutti i lavori futuri (ponti, otturazioni, impianti, ortodonzia, non solo per me ma anche per la mia famiglia), eseguiti stavolta a prezzo pieno, se non "più che pieno", per rientrare della perdita iniziale.

Vediamola ora dalla prospettiva del medico: groupon è un sito visitatissimo, e proponendo la mia offerta scontata (per esempio la pulizia dei denti al 50%), sicuramente la mia inserzione, con tanto di link al mio sito web (senza attributo nofollow, per chi sa cosa significa) garantirà alla mia attività una visibilità notevole; inoltre le persone interessate, venendo nel mio studio con l'occasione della pulizia, potrebbero decidere di proseguire il piano cura con me, garantendomi un discreto volume di lavoro.
Vi aspettavate un "ma"? Eccovi serviti
Il mio tariffario è pubblicato su questo sito, non potrei giocare al "rialzo preventivo" aumentando il costo originale della pulizia su groupon per poi scontarlo, siccome chiunque venisse a controllare qui se ne accorgerebbe, e ci farei una ben grama figura; groupon richiede uno sconto minimo del 50%, e trattiene la metà dei proventi come compenso per la pubblicità fornita; in altre parole immaginate che io debba farvi una pulizia dei denti per un quarto del prezzo pubblicato su questo sito, decurtato successivamente delle tasse. Piuttosto parto per una missione in Africa: lavorerei sempre gratis, ma almeno per aiutare persone davvero bisognose, invece che farne contente altre che spendono i soldi risparmiati per pagare i jeans griffati o la serata in discoteca.

"Però poi guadagneresti con il resto del lavoro..."

Dimenticate che siamo in Italia, un paese geneticamente condizionato per sfornare un esercito di scaltri signori Rossi:

"Oggi vado a far la pulizia dal dr. Mauro al costo di una colazione al bar, domani faccio lo sbiancamento dal dr. Tizio al costo di una pizza, tra una settimana mi tolgo lo sfizio di mettere lo Swarovski sul canino nello studio del dr. Caio, e prima o poi anche il dr. Sempronio farà l'offerta sull'apparecchio giacché Pierino ha i denti storti. Così alla fine potrò comprarmi i jeans griffati con cui andare in discoteca."

Aggiungo dell'altro: che figura farei con tutti gli affezionati pazienti che vengono nel mio studio da anni, e che pagano senza batter ciglio il normale onorario, se venissero a sapere che dei perfetti sconosciuti hanno ricevuto lo stesso servizio sempre nel mio studio, ma per metà della spesa?

Il che mi porta a spiegare cosa intendo per "gruppo di acquisto fittizio" quando parlo di groupon e simili: un gruppo di acquisto è normalmente un'associazione di privati (non rivenditori né grossisti) che si accorda direttamente con un produttore per comprare beni materiali, nella quantità ed al prezzo che vengono di solito riservati a rivenditori e grossisti, garantendo un risparmio per gli acquirenti da una parte, e un guadagno per il venditore dall'altra; anche con groupon a fare gli affari sono in due: uno è chi compra, e l'altro è groupon, che senza far nulla intasca la metà dei proventi del lavoro altrui; già, perché chi offre va costantemente in perdita... o se non perde, state sicuri che neppure guadagna.

Conto che vi siate divertiti a leggere questo sfogo tanto quando io mi sono divertito a scriverlo. Qual è l'ultimo affaraccio che avete concluso su groupon?

Aggiornamento 20/6/11

A quanto pare lo scontismo selvaggio ha destato anche la reazione di una importante associazione di categoria, che ha inviato in una mail la lettera aperta del proprio presidente. Questo un estratto:

[...] il nostro sindacato non fornirà più la sua assistenza e non accetterà più come soci i colleghi che inseriscono pubblicità sanitaria in network che amplificano e promuovono un messaggio in piattaforme di compravendita che offrono ai "pazienti" la possibilità di “acquistare” una "terapia" a prezzi promozionali scontati all’inverosimile [...]

Non sono normalmente così categorico: giusto usare i mezzi a disposizione (rifiutare/annullare l'iscrizione dei membri) per condannare comportamenti poco consoni (siccome la legge non impedisce questo tipo di pubblicità), tuttavia gli stessi comportamenti, anziché "arrecare un danno irreparabile all’immagine della categoria" (altro passaggio della stessa lettera), secondo me portano solo sterili conseguenze per chi li tiene, come argomento ampiamente nel post qui sopra.

Aggiornamento 21/7/11

Altro aggiornamento fresco dall'Adnkronos Salute di ieri: l'ANDI (Associazione Nazionale Dentisti Italiani, di cui non faccio parte) ha scritto una lettera "bonaria" a Groupon Italia ed al Ministero della Salute per conoscenza, dove invita a rivedere la politica di gestione della pubblicità sanitaria (chiedendo in pratica di ostracizzare gli annunci dei dentisti), e promette ripercussioni legali per il portale (accusandolo di abuso di posizione dominante e pubblicità ingannevole) qualora non ci fossero riscontri; inoltre vorrebbe segnalare ai rispettivi ordini di appartenenza i colleghi che dovessero pubblicizzarsi in questo modo.

Cosa ne penso?

Assolutamente ingiusto.

Sono convinto che ognuno debba avere l'imprescindibile diritto di fare tutte le figuracce che vuole, e se qualche dentista vuole vendere le sedute di igiene orale accanto alla bancarella dei cinesi è liberissimo di farlo; le associazioni di categoria non hanno mai digerito la legge Bersani sulla libera pubblicità anche in campo sanitario, e ne capisco facilmente il motivo (io nella fattispecie non mi pongo il problema né in un senso né nell'altro), ma anche se trovo disdicevoli gli annunci di prestazioni sanitarie su Groupon, trovo ancora più disdicevole, in un'ottica di molto più ampio respiro, che si possa limitare per vie legali la libertà di espressione con la facile scusa di mantenere il decoro.

Aggiornamento 7/9/2011

Leggendo oggi un articolo su una testata elettronica di odontoiatria, ho trovato il parere di un sociologo dei consumi, il dr. Enrico Finzi, che sostiene una tesi per niente campata per aria, e cioè che se il sig. Tizio va a far la pulizia dei denti dal dr. Caio, approfittando di un'offerta da 30 euro per visita e igiene, è autorizzato a pensare che, siccome il dr. Caio sta facendo quell'offerta, vuol dire che comunque qualcosa, anche se poco, ci guadagna, e quindi sul "prezzo pieno" realizza un guadagno molto, molto maggiore, praticamente ingiustificato.
In altre parole, i colleghi che "vendono la pulizia" a 30 euro starebbero "aizzando" i cittadini contro la classe medica, dando l'errata impressione che sia quello il giusto onorario per una seduta di igiene dentale, e che qualunque richiesta più esosa sia da imputare ad una pretesa di facili guadagni.
Ribadisco qui il concetto: qualunque dentista che dovesse proporre una pulizia dei denti a 30 euro non guadagna; forse riesce a limitare la perdita con una attenta gestione dello studio. Tramite Groupon, dei 30 euro al dentista rimangono in tasca 15 euro, fate le vostre considerazioni.

Aggiornamento del 25/5/2012

Ho ben pensato di aggiungere una "chicca" in questa pagina su come sfruttare siti tipo Groupon, Groupalia, eccetera, per il vantaggio proprio e degli esercenti che vi pubblicano annunci; anche se non c'entra assolutamente niente con i vostri denti.
Normalmente le inserzioni sono relative a servizi, che si tratti di docce abbonzanti, lezioni di ballo, soggiorni in albergo, eccetera eccetera.
Ebbene, conoscere il meccanismo di funzionamento del sistema vi mette in mano un'arma potente, quella della contrattazione.

Esempio pratico, facciamo finta che troviate questo annuncio che stuzzica il vostro interesse:

L'albergo Irti Colli vi offre una strepitosa vacanza di due giorni in una ridente cornice in mezzo ai brulicanti boschi dell'appennino calabro: potrete avventurarvi in spavalde inerpicate col nostro sherpa, Sven, nonché svagarvi col nostro mastodontico pastore maremmano, Igor, che vi farà le feste non appena sarete arrivati.
Il trattamento comprende due pernottamenti, due colazioni, e un accesso alla esclusiva sauna interna alla struttura, il tutto a soli 89,99€ invece che 735€!! (che sono tanti di più!)

Dopo aver letto questo articolo, già sapete che l'albergatore su quei 89 euro ne intascherà solo 45.
Siccome sull'annuncio è presente il numero di telefono dell'albergo, voi li contattate direttamente, e dite, con tono gioviale e aperto al dialogo:

Salve, mi chiamo XXX, ed ho visto la vostra offerta su Groupon/Groupalia/altrositoqualunque; so bene che della cifra che vedo sul sito a voi rimane solo la metà, sulla quale per giunta pagate anche le tasse, quindi ho pensato di farvi una proposta, in tutta simpatia, e se non la accettate amici come prima: se venissi direttamente da voi, senza passare tramite groupon, e vi pagassi la cifra pattuita direttamente in contanti, così che non dovrete pagare commissioni a terzi, sareste disponibili a offrirmi un trattamento di mezza pensione invece che solo di bed&breakfast?

Non è garantita la risposta affermativa dell'esercente, comunque se quest'ultimo ha un pizzico di spirito pratico si renderà conto che gli state presentando un'offerta che non può rifiutare, siccome dovrebbe offrire una prestazione solo leggermente maggiore, a fronte però di un incasso pari ben al doppio del previsto.
Voi per giunta spuntate un trattamento migliore, ma per lo stesso prezzo, quindi sono tutti contenti.
Tutti tranne Groupon, ma d'altronde se la son cercata.

l'angolo dei commenti
scrivi qui quello che ne pensi
nome
email
messaggio

2000
gravatar di Mauro Mauro
1 Apr 2019, 20:44
@fabio
divertentissimo! Un mix saturo di humour d'avanguardia, giornalismo gonzo e supercazzora.
Insomma, un pesce d'aprile a regola d'arte :)
gravatar di fabio fabio
1 Apr 2019, 16:01
Ragazzi fermi tutti. Visto che sono dentro le situazioni e sono molto onesto vi dico chiaramente come stanno le cose.
Prima un esempio generico: Un cuoco prepara una grigliata di gamberoni che costano tra €12 al kg (quelli argentini) e €30 kg circa (quelli rossi siciliani). Alla fine quando andate al ristorante la grigliata di gamberoni la pagate in ogni caso tra €16 ed €25 (sempre per 5 gamberoni nel piatto)...ma sapete che esistono i gamberoni rossi argentini che costano €15 al kg e sono pressocchè identici ai gamberoni siciliani? E sapete che la qualità del prodotto va bene ma il 90% del piatto dipende dalla mano dello chef?
Bene, alla fine se vendete una grigliata €10 su groupon vi diranno che non c'è guadagno e che le spese sono alte, ma non vi diranno mai come stanno realmente le cose, il guadagno c'è anche su €10 ma punti su un margine derivato dalla quantità di lavoro che il prezzo ti porta.

Passiamo ad un esempio sull'argomento.
Avete mai acquistato un bite dentale, quello adatto per chi soffro di bruxismo? ok in pratica io uno il bite da 10 anni e non ho mai speso più di €15 per averne uno su misura. Volete sapere quanto costa lo stesso bite dal dentista..bene, costa €250...
Il mio bite pur essendo professionale ed approvato dal mio dentista che mi ha detto esser fatto molto bene.
Adesso i dentisti quando andate a fare il bite vi prendono il calco e poi lo mandano ad uno studio apposito che realizza i bite (sono fatti in plastica e silicone, costo quasi zero) e poi questo studio li rimanda allo studio dentistico che li ha commissionati, lo studio paga una cifra che si aggira tra €40-60 e poi rivende il prodotto al cliente tra €200-300 con un ricarico assurdo, nel 90% dei casi senza fattura.
La pulizia dei denti ha un costo prossimo allo zero, si paga solo il tempo del dentista, che se non ha grossi carichi di lavoro non avrà problemi a guadagnare €15-30 in 10 minuti ed altri 10 minuti per saluti e sistemazione studio.
gravatar di Mauro Mauro
15 Sep 2016, 19:02
Una pulizia dei denti fatta in 10 minuti non è fatta bene, quindi è "quasi" inutile, inoltre vanno messi in conto i tempi tecnici di riordino della stanza, che potrebbero raddoppiare il tempo reale della prestazione, e infine nonostante duri così poco, lo studio andrebbe comunque in perdita (questo già se per assurdo incassasse tutti i 15€, ma nello specifico, groupon trattiene il 50% di commissioni!)
gravatar di caterina caterina
15 Sep 2016, 02:47
una pulizia dei denti a 15 euro è un furto visto che dura 10 minuti e se ne possono fare 6 in un'ora, al massimo dovrei pagarla 10 euro!!!!!!!!!!!
gravatar di Mauro Mauro
22 Feb 2016, 17:35
Ciao Stefano
forse ho capito chi sei, ed è un piacere ricevere un tuo commento in questo spazio.
Proprio riguardo a ciò che scrivi ho pubblicato pochi giorni fa un nuovo articolo sul blog, ma la tua interessante osservazione verrà aggiunta a quelle che già faccio perché si tratta di una considerazione molto ragionevole.
gravatar di Stefano Stefano
22 Feb 2016, 15:44
Ciao, Mauro, complimenti per il Blog, già come colleghi ci conosciamo virtualmente.
Sono stati sviscerati tanti aspetti della nostra professione tranne il più importante: la qualità, che a differenza di un prodotto scadente comporta solo un racquisto a breve nel nostro particolare campo comporta nei 3/4 dei casi un peggioramento che comporta una spesa 3-5-10-20 volte superiore... Poi vi sono altri modi per guadagnare sappiamo, come effettuare cose non necessarie, saltare passaggi accorciando tempi e quindi riducendo qualità...
Se acquisto una cassa di Coca Cola Su Groupon il prodotto é quello cambia solo il prezzo. Una 'capsuligiene può essere curativa e risolutiva o lasciarti il Tartari in profondità e farti progredire la malattia con perdite ossee più o meno vistosamente recuperabili. Vi sono persone che in decenni di pulizie mal eseguite hanno perso denti... Tralasciamo poi terapie più complesse...
gravatar di Mauro Mauro
30 Jan 2016, 09:42
Considerazioni ragionevoli, Teresa
gravatar di Tessi Tessi
30 Jan 2016, 09:21
Dott.Mauro buongiorno, personalmente penso che Groupon sia .....diciamo una buona occasione per farsi conoscere, certo è che purtroppo ci sono studi che non sono gestiti da medici/odontoiatri ma da ....manager (odontotecnici) che hanno dei medici che lavorano per loro e che non avendo studio proprio saltano da uno studio all'altro con la conseguenza che il paziente oltre ad essere sballottato non potrá essere seguito in modo efficace e professionale. Quindi personalmente dico fate attenzione quando acquistate i coupon, controllate il sito della struttura ed i medici che vi operano.
gravatar di Mauro Mauro
18 Jan 2016, 11:16
Se il dente ti fa male da mesi, probabilmente una semplice otturazione non è sufficiente; meglio un coupon che lasciare tutto così com'è, ma come ho ben chiarito nell'articolo sopra, nessuno ti regala niente...
gravatar di Ilaria Ilaria
17 Jan 2016, 21:14
Salve dottore, in tutto questo non ho capito se la qualità che offrono i medici sia accettabile. Considerato che mi tengo il dolore ai denti da mesi, perché il dentista non me lo posso permettere e per quelli della mutua posso anche schiattare, mi co soglia di comprare un otturazione su groupon?
gravatar di Mauro Mauro
4 Jan 2016, 19:46
Come avrai capito Franco, quella dei jeans griffati da indossare in discoteca era una battuta, neppure tanto campata per aria, che si riferiva alle priorità "sballate" di molti, anche se ovviamente non di tutti, come tu stesso testimoni. Volerci tuttavia leggere una mancanza di considerazione per chi ha realmente bisogno è fuori luogo!
C'è un modo molto efficace per risparmiare sulle cure dentali, e lo dico anche altrove sul sito: fare in modo di averne bisogno il meno possibile, e quindi prevenire invece che curare; così come ci sono le vie di mezzo, e quindi se 120€ è una richiesta relativamente cara per una pulizia dei denti, anche "29€ tutto incluso" non garantisce il migliore dei servizi.
gravatar di Franco Franco
4 Jan 2016, 11:25
Buongiorno,
Il blog è molto interessante come anche i commenti però trovo personalmente offensivo e fuori luogo ritenere che chi cerca una qualche forma di risparmio lo faccia per un paio di jeans o una bevuta in discoteca! Ci sono anche, come giustamente diceva qualcuno, le bollette e i figli da mantenere. Ma questi sono problemi sconosciuti a chi,caro Dottore, non ha di questi pensieri. So che non è colpa vostra se guadagnate quello che guadagnate ma vi chiedo la decenza di rispettare chi trae una boccata di ossigeno da un risparmio di 30€ e la possibilità di ritenere che non sempre la vostra richiesta economica sia meritata.
Trovo eticamente più accettabile chi propone uno sconto interessante, anche se questo smuove la sensibilità (strano vero?) delle varie associazioni di , che la richiesta di 120€ per mezz'ora di lavoro (parlo di una semplice pulizia).
Chiaramente questo è il mio punto di vista.
Saluti,
Franco
gravatar di Mauro Mauro
14 Jul 2015, 20:31
Capisco lo spirito con cui commenti a riguardo, tuttavia i tuoi calcoli sono semplicistici, e per gli scopi pratici, con quella parcella lo studio va in perdita, tutto qui. Un'attività professionale come la nostra ha tante voci di costo, molte delle quali non sono affatto intuitive (una tra tutte, lo stipendio del medico, che va sottratto dagli incassi per calcolare l'utile dello studio); poi sta alla scelta dei singoli affidarsi a queste campagne promozionali, libertà di scelta della quale io sono forte sostenitore, anche se la considero una poco saggia decisione :)
gravatar di malcomx malcomx
14 Jul 2015, 16:26
facciamo un po' di conti in tasca al dentista:
nel caso dell'impianto a 499 euro qualcuno sostiene che non vi sia alcun guadagno ma in realtà non è così. E' sicuramente vero che il puro impianto acquistato all'ingrosso può anche solo costare dai 50 ai 100 euro (il titanio non è un materiale così prezioso e lavorato industrialmente una vite e una controvite , probabilmente vale meno di 50 euro) una capsula che non sia di materiale prezioso rivestita di ceramica può essere acquistata con contratto di grossa fornitura anche a meno di 100 euro l'una. Presumo che groupon sulla spesa di un impianto peraltro non chieda la stessa percentuale che chiede sulla pulizia dei denti considerando che per loro, il lavoro di pubblicità è lo stesso per una spesa di 10 euro o di 400 euro, credo si accontentino anche solo di un 10 o20%. A questo punto se togliamo dai 499 euro la percentuale groupon 100 euro, il costo dei materiali 200 euro residuano 199 euro, e considerando che con quei soldi ci devo pagare il lavoro del dentista che non sara' poco più di un ora tra impianto e installazione corona, oltre alle spese dello studio che sarebbero comunque sostenute si può tranquillamente dire che il dentista non ci rimette nulla ma in compenso si fa una buona pubblicità e nel momento in cui dovesse uscire dalla promozione e magari vendere altri impianti a 600 euro agli stessi clienti che già erano stati da lui, sicuramente ci potrebbe guadagnare il giusto.
Parlo da utente che ha fruito di impianti a 499 euro soddisfatto e ritornato poi dallo stesso dentista comprandone un altro a 600 euro.
gravatar di Gino Gino
19 Oct 2014, 11:57
Salve
Io vorrei portarvi all'attenzione di cosa puo' accadere acquistando prestazioni odontoiatriche su Groupon.
Innanzi tutto ci si puo' imbattere in studi dentistici virtuali ..ossia societa' che non hanno uno studio medico di proprieta' e quindi si spostano in continuazione da una parte all'altra di una citta' con ovvi disagi per i pazienti.
Un altra cosa che puo' capitare e' che vi chiedano il codice di sicurezza in anticipo e quindi loro incasseranno preventivamente la cifra e poi ....con calna .... Molta calma ..eventualnente vi faranno una parte del lavoro che dichiaravano nell'annuncio.
Si avete letto bene "una parte" nel senso che soprattutto nel caso di persone con un lavoro dipendente ,vi daranno appuntamenti fittizzi in cui si limiteranno a una pseudo visita ( durata 5-10minuti massimo)che saranno solo perdite di tempo e ore di lavoro ecc.
gravatar di Mony Mony
12 Oct 2014, 17:45
Salve a tutti; vorrei solo sapere se poi Andrea hai deciso di provare e andare da questo dentista approfittando della vantaggiosa offerta.
gravatar di Andrea Andrea
13 Feb 2014, 08:22
Un impianto per un molare costa, in media, 1500-2000€ possibile che un dentista abbia fatto su groupon un offerta a 499€? Visto che a lui ne rimane meno della metà cos'è che mette in bocca? Sono stato a parlarci e mi ha detto di aver fatto una promozione grazie ad una ditta italiana produttrice di viti (impianti) in titanio e anche con la ditta produttrice di corone. In questo modo riesce a fare questi prezzi. Malgrado il prezzo allettante non sono però ancora convinto.
gravatar di Mauro Mauro
13 Feb 2013, 09:34
Andrea,
la tua proposta è più percorribile di quella dei gruppi di acquisto classici, per i motivi che tu stesso citi, tuttavia io, non ritenendomi almeno per ora interessato a seguire un discorso simile, rimango neutro osservatore, tendenzialmente più favorevole ad una promozione "individuale" piuttosto che all'istituzione di "piattaforme commerciali".
gravatar di Andrea Andrea
12 Feb 2013, 21:08
Ciao Mauro,
innanzitutto complimenti per il tuo sito.

Anche io ho letto con molto interesse (quasi) tutti i commenti precedenti e ci tengo a rispondere perchè questo argomento mi interessa particolarmente.

L'idea che mi sono fatto io è che il coupon medico sia uno strumento che piaccia in egual misura sia ai medici che ai pazienti ma che non si sia ancora trovato il modo di veicolarlo nella giusta maniera.

Groupon e simili sono stati concepiti per attività prettamente commerciali che nulla hanno a che vedere con il mondo medico. Non è difficile trovare su Groupon offerte mediche che vengono messo sullo stesso piano ( anche visivo) di offerte per maxi cene di 7 portate a 29 euro! Questo non può che generare diffidenza sia nei medici che nei pazienti.

Basti pensare che sebbene sia stimato in 1 milione il numero degli italiani che hanno comprato, soltanto nel 2012, coupon medici su internet, il 70% di quelli che non li ha comprati risponde che non lo ha fatto semplicemente perchè non si fida, e come dargli torto?

A mio avviso ci sarebbe bisogna di una piattaforma di couponing esclusivamente incentrata sul mondo medico e costruita intorno alle esigenze dei medici. Il che porterebbe come naturale conseguenza anche ad una maggiore tutela della salute dei pazienti.

Una supervisione di "veri" medici e non di responsabili commerciali sulla qualità delle offerte proposte, un controllo sui prezzi e sulla scontistica effettuata, una selezione dei medici abilitati a proporre le offerte, un feedback da parte dei pazienti liberamente consultabile da tutti ( e questo Groupon non lo fa) sarebbe a mio avviso una soluzione auspicabile.

Che cosa ne pensi?
gravatar di Anonimo Anonimo
26 Jan 2013, 16:19
Hola!
Ho portato mia figlia dal dentista a Milano per togliere un dente da latte: 80 euro e non aveva nessuna intenzione di farmi la fattura!!!Per il secondo dente da latte col stesso problema sono andata a Madrid e glielo hanno tolto per 20 euro. Se volete altri prezzi: i prezzi de Groupon in Spagna sono quelli che ti fa direttamenti il dentista, qui a Milano e una follia.
Comunque visto che avrei bisogno di un ortodonzista e che groupon non mi convince, spero di trovare uno che abbia un prezzo onesto, altrimenti dovro' fare senza. Mi dicono che il mio problema di schiena mi viene dai denti storti, e quindi sarebbe una necesita' :( . Saluti
gravatar di Mauro Mauro
11 Jan 2013, 14:11
Francesca, puoi fornirci la fonte delle tue statistiche sui costi dei dentisti in Europa?
gravatar di Francesca Francesca
11 Jan 2013, 13:54
Ciao Mauro,
mi sono casualmente imbattuta nel tuo blog facendo una ricerca proprio sulle offerte di Groupon. Sono stata attirata da un' offerta per una visita odontoiatrica e i prezzi bassi se da un lato mi hanno attratta, dall'altro mi hanno spinto a cercare maggiori informazioni. Sono d'accordo in parte su quello che dici . Personalmente non ho mai acquistato nulla su Groupon e simili e se sono stata attratta da questa offerta è proprio perchè, miei cari dentisti, avete dei tariffari che non stanno ne' in cielo ne' in terra. Siete i più cari d' Europa senza che a questa vostra "costosità" corrisponda poi un' effettiva qualità del lavoro; io stessa mi sono imbattuta più volte in dentisti incapaci a "tariffa piena". Certo è vero che come dice mia nonna "poco paghi e poco ti danno" però è anche vero che andare dal dentista è diventato un lusso ed inoltre con i soldi risparmiati non ci si comprano jeans o altro (ma anche se fosse che male c'è?) ma piuttosto ci si pagano le bollette.
gravatar di sara sara
2 Dec 2012, 22:25
rispondo a Roberto che dice: "Perchè Groupon non permette di rilasciare un feedback ai suoi partner ? "
Ogni cliente può lasciare un commento al partner, è proprio Groupon ad inviarti una mail , dopo che hai usufruito del servizio, con oggetto "consiglieresti NOME DEL PARTNER ad un amico?" se apri questa mail vedrai che Groupon ti chiede come ti sei trovato ad affettuare il servizio presso quel partner. Questo commento lo riceve Groupon e il partner stesso sulla sua pagina di resoconto groupon. Inoltre la commissione Groupon viene decisa in base alla tipologia del partner, di solito i medici non hanno il 50% di commissione, hanno una commissione più bassa. Ho una conoscente che ha pubblicato su Groupon, fonte affidabilissima da cui ho attinto queste informazioni.
gravatar di Vincenzo Vincenzo
21 Sep 2012, 21:51
Complimenti per questa digressione interessante del fenomeno acquisti collettivi come Groupon. L'autore è stato veramente bravo, mi sembra anche molto onesto intellettualmente.
Da studioso (amatoriale) di economia vorrei dire la mia, perchè nessuno si è accorto delle questioni centrali che rimangono nel trasfondo. Tralasciando i luoghi comuni come che dentisti/ristoratori/estestisi sono tutti ladri, che comunque è come dire che chi fa impresa per definizione è un ladro che deruba la gente e non un produttore di bene/servizio vorrei far notare che:

-Groupon è una multinazionale che sposta i profitti delle imprese italiane dall'econima reale verso la finanza (chi ha le azioni di Groupon? Forse i fornitori di servizi o i clienti? Si pensa davvero che qui soldi quadagnati non finiranno nel ciclo speculativo?)
-Molti piccoli/medi imprenditori stanno fallendo con conseguenze catastrofiche per tutta l'economia italiana. Viva la pubblicità che è l'anima del commercio, ma se io faccio pubblicità e clienti non aumentano?
-Come diretta conseguenza di questo schema assurdo, non si trova lavoro, perchè gli imprenditori – sopratutto i medi- non riescono ad espandersi e quindi assumere. Non c'è lavoro, il lavoro è pagato al minimo perchè non ci sono clienti. Quindi un disoccupato o sottopagato è interessato a pagare al minimo un servizio, anche se di qualità scadente.

In sintesi direi che questi fenomeni sono degenerativi dell'economia reale, avvengono a vantaggio dei soliti noti: banche e multinazionali. Non voglio annoiare nessuno, quindi non entro nel dettaglio di quello che è opinione di autorevoli economisti, non tanto quella mia personale. ho voluto ampliare l'argomento che interessantissimo, ma che va anche contestualizzato in un preciso momento storico. E ci tengo a dire che non voglio criminalizzare Groupon, quanto meno faccio notare che la conseguente legge del “libero mercato” è proprio questa: la legge della giungla. Dove il forte domina e può fare quello che vuole.
gravatar di Antonella Antonella
17 Sep 2012, 07:46
Da normale cliente di dentista,dico: io non voglio pagare 29€ pulizia denti+sbiancamento,ma nemmeno 400 € !!
Se i dentisti praticassero prezzi accettabili,con un equo guadagno per loro, saremmo tutti contenti.
Per inciso,ho utilizzato tempo fa un coupon per pulizia e sbiancamento,ma sono rimasta del tutto insoddisfatta,lavoro eseguito in fretta (10' anzichè 30' di sbiancamento) con risultati scadenti,chiaro che da quel dentista non tornerò mai più, e così la pubblicità c'è stata ma negativa...
gravatar di Roberto Roberto
21 Aug 2012, 19:28
Sono stato un partner Groupon, la visibilità è sicuramente stata tanta, ma clienti veri che hanno fatto fare qualcosa di più direi solo 2!
Il risultato: mesi con paga ZERO e chiusura dell'attività!
Il cliente Groupon rimane affezionato solo a Groupon! Qui l'unico che ci guadagna è e resta Groupon!

Vorrei perfezionare le info sul contratto Groupon:
1) Groupon decide la somma
2) Groupon decide il testo
3) Groupon decide lo sconto
4) A Groupon rimane il 50% + IVA, non solo il 50%!

Perchè Groupon non permette di rilasciare un feedback ai suoi partner ? Perchè non gliene frega nulla se il partner è un farabutto, basta che gli faccia numero e che gli faccia guadagnare!
gravatar di Filippo Filippo
16 Aug 2012, 23:51
Faccio i complimenti in primo luogo all'autore dell'articolo e in secondo a tutti coloro che hanno partecipato al confronto sviscerando le innumerevole sfaccettature che questa forma di business porta con se. Opinione personale "under costruction". Comprendo le ragioni di ognuno di voi e fatico a sposarne una fino in fondo.
Da consumatore e per alcuni "drogato fan" di questi siti non posso dire che questo sistema geniale ha cambiato in parte le miei abitudini. E' un fenomeno sociale che mi porta a controllare ogni mattina le offerte del giorno a caccia dell'affare, dell'offerta, spesso del superfluo, difficilmente del necessario. Non voglio rischiare di farmi scappare qualche occasione così controllo le offerte più volte al giorno anche in mobilità. Per ora bilancio più che positivo. Qualche delusione ma nemmeno così grande. Per ora ho acquistato orologi, cene, soggiorni, alimenti... Appena posso ne approfitto spesso non sono alla ricerca di qualcosa ma è qualcosa che è alla ricerca di me. Se questo approccio è comune anche ad altri consumatori credo che difficilmente si arriverà ad una guerra dei prezzi che distrugga il mercato, riducendo l'offerta, fino ad arrivare al monopolio (volutamente estremizzo). Credo invece che il prevarrà, anche in futuro, l'effetto/scopo pubblicitario e di fidelizzazione del cliente. Da utilizzatore posso dire che le esperienze positive provabilmente mi porteranno in futuro a considerare anche a prezzo pieno realtà che ho provato a prezzo regalo. In Italia credo che non si raggiungeranno mai i livelli americani siamo anni luce, per me inspiegabilmente, indietro (vedasi pagamenti elettronici, home banking).
Perchè mi trovo qui? Ebbene visita odontoiatrica con pulizia a ultrasuoni, smacchiamento e trattamento al fluoro si o no? Per ora non ero stato tentato da offerte in campo medico. Ma perchè non provare? Cosa rischio? p.s. Consideriamo che per gli alberghi/locali lavorare al completo o mezzi pieni a livello di costi cambia poco.
gravatar di Mauro Mauro
12 Jul 2012, 09:30
Sono con te, cartelloni e televendite sono deplorevoli a loro volta, e forse di più proprio perché tanto più plateali.
Che l'atteggiamento del "pubblico" verso di noi sia come lo descrivi è un fatto, ma non so se vien prima l'uovo o la gallina... in questo spazio mi sono dedicato solo al discorso "gruppi di acquisto farlocchi su internet", mentre le tue considerazioni sono di più ampio respiro e difficili da affrontare all'atto pratico, se non come iniziativa dei singoli studi. Se non avranno l'effetto di cambiare l'opinione pubblica, almeno coinvolgeranno coloro che in questi studi si recano.
gravatar di Alessandro Alessandro
12 Jul 2012, 06:45
Groupon sostiene che si tratta di una forma pubblicitaria, grazie al quale transitano nel negozio/studio/ristorante ecc.,, un alto numero di persone che poi il gestore deve essere bravo a fidelizzare. il problema è che queste persone non si fidelizzano al negozio/studio/ristorante ma a groupon stesso (in genere questi clienti hanno paccate di coupons acquistati, ade sempio vanno al ristorante solo con questo sistema) e l'unico risultato è che le tariffe di quel prodotto/servizio diviene di fatto il 10% di quello reale. Perché gli sconti proposti ormai non sono del 50% ma del 90% sul prezzo reale. Per cui da esercente dico...puoi farlo una volta se apri una nuova attività per far sapere che esisti, ma poi basta.
gravatar di dani dani
10 Jul 2012, 15:31
ciao mauro, non mi fraintendere :)
il termine "sfruttare" era nell'accezione di "trarre vantaggio tramite".
cmq, per precisare, trovo molto più scandalose le pubblicità murali o quelle affisse sui mezzi pubblici dei grandi supermarket dell'odontoiatria (vitaldent, doctor dentist etc.) dove sì, si ha la mercificazione della prestazione sanitaria, vista in un'ottica esclusivamente commerciale dai titolari degli stessi che tutto sono tranne che medici (nel senso ippocratico del termine).
questa è l'aberrazione vera e la conseguenza, catastrofica, a mio modo di vedere è che "noi" veniamo visti alla stessa stregua di "loro" e ad essi accumunati in un'unica macrocategoria di commercianti.
ecco come nascono le scenette da mercato del pesce che talvolta si inscenano nei nostri studi con pazienti che ti fanno i conti in tasca e/o si fanno il prezzo da soli (o almeno ci provano).
ed è questo un problema che interessa esclusivamente il mondo dell'odontoiatria per una serie di ragioni le principali delle quali sono:
una immagine pubblica del dentista non più veritiera né aggiornata, retaggio del ventennio 1970-1990, vera golden-age di questa professione.
siamo ancora tutti dei briatore, nel pensiero collettivo.
secondariamente, la massiccia presenza, soprattutto nel passato "golden", di tramvieri, vigili urbani e ovviamente odontotecnici, che praticavano grossomodo indisturbati l'odontoiatria.
questa eterogeneicità di umanità e di tariffe, se nel passato non creava grossi problemi (tutti lavoravano, tutti avevano le risorse per accedere a cure private), ha portato noi oggi a essere rappresentati, nella migliore, come dei ladri. sempre e solo noi.
infatti, di cardiologi o oncologi abusivi non mi risultano essercene in numero significativo.
e ancora non hanno aperto le cliniche vital-vagin.
concludendo, godiamo di una pessima reputazione:
medici di serie b, avidi bancarellai con parchi macchine da emiri arabi.
ciao mauro, buon lavoro.
gravatar di Mauro Mauro
10 Jul 2012, 07:34
Daniele,
"sfruttare i servizi" in lingua italiana significa appunto sfruttare dei servizi, e non sfruttare qualcuno.
L'unico a guadagnare rimane groupon, ma è il libero professionista a scegliere autonomamente di farlo guadagnare.
Ripeto, sono per l'autonomia decisionale: secondo me hai svilito la tua professione, tuttavia se questo non è il tuo pensiero allora hai fatto bene a fare questa esperienza, ed eventualmente farai bene a ripeterla in futuro, è tua prerogativa indipendentemente da cosa ne pensano Ordine e colleghi.
gravatar di dani dani
10 Jul 2012, 00:14
caro mauro, ti cito: "[...] non criticavo tanto groupon quanto chi tra i colleghi ne sfrutta i servizi."
domanda: allora, chi sfrutta chi?
inizialmente pareva fosse tua opinione che fosse groupon ad approfittarsi dei dentisti inserzionisti..
io ho offerto un coupon più per curiosità che altro, non avendo la sindrome da riunito vuoto e devo dire che l'esperienza è stata positiva.
non mi sento svilito e non credo di aver svilito la medicina.
chi soffre di questo problema deve cercarne altrove la soluzione e soprattutto l'origine.
cordialmente,
daniele
gravatar di Mauro Mauro
9 Jul 2012, 19:17
Ciao Gabriele,
l'hai detto,è la nostra categoria che si auto-svilisce, infatti non criticavo tanto groupon quanto chi tra i colleghi ne sfrutta i servizi.
"Purtroppo" la nostra categoria è commerciale come conseguenza dei tempi, perché altrimenti di commerciale la classe medica non ha proprio nulla... questo fintanto che la si vuole considerare nell'insieme, tuttavia ognuno è respondabile della sua piccola realtà, ed io difendo l'autonomia decisionale.
Del pubblico non inizio proprio a parlare... il medico libero professionista deve essere tanto imprenditore quanto invece il settore pubblico non lo è, e per questo si porta avanti una gestione fallimentare in partenza.
gravatar di Gabriele Gabriele
9 Jul 2012, 18:38
Ciao a tutti:
Sono medico e svolgo attività odontoiatrica da25 anni.
Ultimamente, preso dalla sindrome del riunito vuoto, seguo con interesse questo sistema di pubblicità che da noi è agli esordi, ma in altri paesi va alla grande.
Premetto: Non credo che un servizio del genere possa svilire la nostra categoria più di quanto facciamo noi quotidianamente, ci sono in ballo grandi movimenti di denaro e, di conseguenza, sono davvero tanti i colleghi che si comportano nei modi più scorretti e "svilenti" pur di accaparrarsi un paziente-cliente, primo tra tutti parlar malissimo dei colleghi in maniera proporzionata al reddito presunto e alla distanza dal proprio studio. Comunque penso che questo tipo di approccio al cliente non è così negativo; Tutti sanno che non ci si guadagna niente e serve solo per farsi conoscere ne più e ne meno che una pubblicità classica, si sa che ci sono i "profittatori", ci sono i listini pompati eccetera, ma tutto ciò credo che sia fisiologia commerciale e purtroppo la nostra categoria è prevalentemente commerciale.
Ciò che mi sgomenta è che vedo tutto ciò non come una opportunità in più ma come un concreto segnale del decadimento economico, e non solo, in cui navighiamo e non vedo schiarite all'orizzonte. Inoltre nessuno o pochi, in rete, sottolinea il fatto che la nostra attività è e deve rimanere sanitaria e come tale dovrebbe godere di tutti i benefici che una società moderna dovrebbe avere: I cittadini tutti dovrebbero accedere al nostro servizio come accedono ad altri servizi sanitari primari: Tramite il supporto pubblico. L'odontoiatria pubblica, salvo rari casi, fa pena, non si investe su cure, strutture e soprattutto sulla prevenzione e tutto ciò che vediamo, groupon compreso, ne sono la diretta conseguenza.

Un salutone atutti
gravatar di Anonimo Anonimo
8 Jul 2012, 10:51
Sono un paziente in cura da un denista odontoiatra, sto spendendo abbastanza soldi, durante una seduta vengo sapere che pure lui si pubblicizza su groupon a prezzi stracciati, come pulizia denti e sbiancamento.
Ho fatto notare che avrei preso pure io il coupon per lo sbiancamento e pulizia, la sua risposta e' stata che i tempi sarebbero stati lunghi, Dentro di me ho pensato che per i tempi non ha importanza, aspettare qualche mese in piu' per una pulizia ed un sbiancamento mi va piu' che bene ancheperche' il prezzo e' talmente basso.
Comunque da suo cliente mi poteva proporre lo stesso un buon prezzo anche perche' nonho mai sgarrato un pagamento e sempre puntuale..
Che dire in futuro per pulizia e sbiancamento cambiero' sempre dentista almeno spendo meno..
Complimenti per tutti i bei articoli che pubblica e le risposte date..
Un caoloro saluto da Milano
gravatar di Francesco Francesco
29 Jun 2012, 10:05
Anch'io volevo fare i miei complimenti, ho letto con piacere il suo post. Saluti
gravatar di federico federico
18 May 2012, 09:57
Sono un collega odontoiatra.
Semplicemente complimenti per lo spirito critico l'acume e la preparazione.
Saluti
gravatar di teresa teresa
10 Apr 2012, 12:17
lavoro con groupon come impresa di pulizie.mai piu'.stiamo lavorando io e mia figlia gratis anzi perdiamo in tel. e materiale incontrando gente pretenziosa prepotente che a volte non ci hanno restituito neanche il coupon.ah si?ora care signore ci penso io!!!si fara' a modo mio.invio coupon x mail previa tel.di appuntamento o non mi sposto da casa. non ci guadagno...non ci rimetto.attente care signore!!!
gravatar di andrea andrea
14 Dec 2011, 21:31
Con la crisi gli amici vedendomi un po giù mi hanno detto:perchè non fai Groupon così ti riempi il locale?
Giusto, li ho contattati e sono venuti ad illustrarmi il loro prodotto, grande visibilità on line, tanto lavoro in più ma loro vogliono il 50% più iva della mia offerta. Una follia, strozzinaggio autorizzato è vero che i consumatori fanno l'affare ma se lo guardiamo a lungo raggio è un modo per togliere dignità al lavoro ed ammazzarlo definitivamente, tenterò di resistere tenedo i prezzi nella logica del mercato, lavorando bene come ho sempre fatto e non svilendomi vendendomi come si fa con un oggetto che oramai non vuole più nessuno.
gravatar di Roberta Roberta
16 Nov 2011, 11:03
Grazie...farò così. Buon lavoro e complimenti per il blog!
gravatar di Mauro Mauro
15 Nov 2011, 00:04
C'è un solo modo per risolvere il dubbio: una volta nello studio, chiedi maggiori informazioni.
Mentre la "lampada al plasma" come dicevo è un oggetto di arredo (da un'invenzione di Tesla), la "luce al plasma" viene usata anche in odontoiatria, ma è un dispositivo desueto a causa di elevati costi, ingombri, e rischio operativo di surriscaldamento, con l'unico beneficio di una potenza molto elevata e quindi tempi ridotti di attivazione.
gravatar di Roberta Roberta
14 Nov 2011, 17:39
Il testo del voucher acquistato è il seguente: "49 € invece di 420 per una visita odontoiatrica con pulizia dei denti, sbiancamento delle arcate con lampada al plasma e gel al fluoro desensibilizzante". Devo preoccuparmi?!
p.s. Grazie per la solerte risposta : )
gravatar di Mauro Mauro
14 Nov 2011, 15:28
Come sempre, apprezzo ricevere pareri da lettori; nel tuo caso permettimi una precisazione: la lampada al plasma è un simpatico, per quanto a suo modo retrò, oggetto di arredo, e dubito possa avere qualche utilità a fini odontoiatrici :-)
Forse ricordi male il testo dell'annuncio, o magari chi lo ha scritto ha voluto usare termini "coloriti" anche se impropri.
gravatar di Roberta Roberta
14 Nov 2011, 14:21
Salve,
proprio stamane ho acquistato su Groupon un voucher per visita, pulizia e sbiancamento dei denti con lampada al plasma alla modica cifra di euro 49. Non è il primo acquisto che effettuo su questo sito e devo dire che mi sono trovata quasi sempre bene. Ho letto con interesse i precedenti interventi e sono d'accordo con quanto affermato da Enrico: coloro che offrono un bene o un servizio a prezzo scontato lo fanno a scopi pubblicitari, per ampliare la sfera dei clienti/pazienti, che in tempi di crisi scarseggiano in quasi tutti i settori. Il guadagno in termini economici sarà inizialmente irrisorio, ma se si lavora bene conquistando la fiducia dell'acquirente, nel lungo periodo, non mancheranno risultati in quel senso.
Condivido le remore ad acquistare prestazioni mediche scontate perchè si presuppone che in questo settore la prestazione sia intuitu personae. La professionalità non è insita nel solo titolo che si possiede, ma nelle qualità e capacità personali del singolo individuo.
Tuttavia questa volta, invece di acquista un soggiorno fuori o un corso di lingua ho voluto rischiare. Spero di incontrare medici competenti e non troppo venali.
gravatar di Mauro Mauro
24 Oct 2011, 11:43
Ecco, adesso ci capiamo.
Sono particolarmente soddisfatto che sia stato te, da diretto interessato, ad ammettere che non esiste alcun guadagno economico per gli inserzionisti, dovrei modificare il tuo commento per evidenziare quella frase in rosso, e con una dimensione doppia.
A quel punto però, come sostengo nel post, non si può parlare più di "gruppo di acquisto", perché il venditore non guadagna dall'iniziativa.

La mia "avversione" non è con l'inserzionista generico, ma con l'inserzionista medico nel particolare.
Un albergo, un ristorante, un negozio di elettronica, sono per definizione attività commerciali, e traggono il massimo giovamento da Groupon e simili.

Il medico fa il suo lavoro certo anche per portare a casa un po' di soldini, tuttavia il suo campo di applicazione è tale che le dinamiche commerciali classiche non solo non si applicano bene alla sua professione, ma potrebbero risultare addirittura controproducenti, come spiego nel post.

Sarebbe interessante una statistica di ripubblicazione, invece che onnicompresiva, riservata alla classe medica nel dettaglio.
gravatar di Enrico Enrico
24 Oct 2011, 10:39
Grazie a te Mauro, per avermi dato spazio nel tuo blog.
Ho perfettamente compreso il tuo punto di vista sulla faccenda; il mio intervento non intende far cambiare idea a nessuno, nè tantomeno "illuminare" su verità a voi sconosciute. Mia intenzione è semplicemente dare un punto di vista che parta da quest'altro lato della barricata.
Per quanto riguarda dati e statistiche, posso riportarne uno, americano, dove il business di Groupon è presente da più tempo e si presta in maniera più adeguata a questo genere di studi. Dati 2010, il 97% di coloro che vengono pubblicati nella newsletter chiede di essere ripubblicato.

Groupon e i coupons in generale, non fanno arricchire i partners. Una qualsiasi attività dovrebbe chiudere nel giro di poco tempo se pensasse di sopravvivere con prezzi scontati del 70%.
Lo scopo dei coupons è un altro: portare clientela che normalmente non si servirebbe di quella attività, fare una pubblicità massiccia -senza investimenti a priori- (ed è proprio questa l'arma vincente: se la campagna si rivela un flop, il partner non ha tirato fuori una lira), e dare la possibilità al partner di fidelizzare la nuova utenza.
E' compito dell'attività fare al meglio il proprio lavoro o dare al meglio i propri servizi: è questo che stimola un passaparola positivo. Passaparola che potenzialmente parte da utenti che prima l'attività non aveva.

Per quanto riguarda l'ultima mia affermazione del post precedente, ti pongo una domanda: preferiresti una pubblicità pagata in anticipo, in denaro, con tutti i rischi del caso e senza conoscenza del reale ritorno, oppure una pubblicità senza investimenti, e che si paga con il proprio lavoro solo a successo avvenuto?
Quale pubblicità migliore che la qualità del proprio lavoro? Credo che per quanto riguarda il passaparola positivo scaturito da questo, siamo d'accordo.
gravatar di Mauro Mauro
21 Oct 2011, 21:39
Grazie Enrico per aver partecipato alla conversazione nei commenti, mi fa davvero piacere, sia che questo mio post abbia attratto così tanta attenzione da parte dei lettori, sia che finalmente intervenga una persona di diverso parere.
Mi rendo conto che stai intervenendo di tua personale iniziativa, quindi anche se ammetti di essere un dipendente di Groupon, non ti sto investendo del ruolo di rappresentante dell'azienda, o nulla del genere.

Il mio parere riguardo all'argomento l'ho sviscerato a più riprese, quindi immagino sia superfluo rinnovare il mio pensiero in merito; forse tuttavia ho trascurato di chiarire, in quello che ho scritto, che non ho assolutamente nulla contro Groupon in sé e per sé.
Per farti un esempio, io detesto l'iPhone sia dal punto di vista tecnico, come prodotto nel complesso, sia soprattutto in relazione a ciò che rappresenta nella "filosofia" del mercato tecnologico. Ma non ce l'ho con Apple, che invece ha dimostrato l'ottima capacità di sfondare con un telefono per molti versi castrato, e venduto ad un prezzo che va ben oltre il suo reale valore, bensì compatisco chi, pur conspevole di questo, continua miopemente a comprare i suoi prodotti.
Allo stesso modo, sono ingenui i colleghi che pensano di trarre un reale vantaggio dalla vostra attività (ma se hai dati e statistiche che mi smentiscono, sei il benvenuto a fornirle!), perché dimenticano che l'unica vera, efficace e migliore "pubblicità" che può ricevere un medico in assoluto, è quella del passaparola, ed è completamente gratuita, a patto di guadagnarsela ovviamente.
Ma voi fate benissimo a "battere cassa", è il vostro -lecito- lavoro, e dimostra che il vostro modello di business è vincente.

Tuttavia se l'ultima cosa che hai scritto nel tuo intervento non è solo un esercizio di dialettica, ma ci credi davvero, allora "tutto il rispetto possibile" non ce l'hai davvero per chi svolge questa professione, o per chiunque altro si affidi a voi.
gravatar di Enrico Enrico
21 Oct 2011, 09:54
Buongiorno a tutti.
Se posso dire la mia da fresco dipendente di Groupon (e qui potrete dire che sono di parte, me ne faccio una ragione, ma mi ritengo una persona obiettiva), credo che manchi qualche informazione basilare.
Io non ho mai acquistato alcun tipo di Coupon, nè su Groupon nè sui siti competitor, forse perchè fin ora non ho trovato niente che mi spingesse all'acquisto di impulso, ma posso capire perfettamente chi lo fa.
Sbaglia a mio parere chi dice che uno sconto forte (promozione) svilisce una categoria o una attività: io da cliente sono contento quando ricevo l'opportunità di sfruttare una promozione su un prodotto che ho sempre pagato a prezzo pieno, e famose compagnie telefoniche non hanno mai perso la faccia promuovendo servizi a basso costo a destra e a manca.
Inoltre Groupon non ha mai promesso miracoli a nessuno, e non spaccia mail il suo servizio per qualcosa di diverso da pubblicità online, marketing etc.
Con uno sconto così forte, in pochi ci guadagnano, ma non è questo lo scopo della campagna: lo scopo è la visibilità, la pubblicità, il farsi conoscere, che ricordo, non si paga in anticipo, ma solo a "successo avvenuto".
Fate voi le vostre considerazioni comparando questo tipo di pubblicità con quella più "tradizionale" con investimenti anticipati senza la sicurezza di un ritorno.

"..e l'altro è groupon, che senza far nulla intasca la metà dei proventi del lavoro altrui.."

Con tutto il rispetto possibile, che Groupon non faccia nulla è davvero azzardato. Siamo in molti a lavorare per i nostri partners, e nella stragrande maggioranza dei casi lavoriamo con persone contente di ciò che facciamo, abbiamo fatto, e faremo per loro.
Guardando il tutto da un altro punto di vista più "commerciale", non intaschiamo metà dei proventi del lavoro altrui, lasciamo il 50% dei proventi ricavati grazie al nostro lavoro di pubblicità, marketing, newsletter, indicizzazione......
gravatar di Mauro Mauro
9 Oct 2011, 19:35
Nella forma, da come descrivi, è concorrenza sleale.
Per come la penso, e lo dico anche nell'articolo, il solo effetto negativo è l'insinuare nella mente del paziente che se il dr. X chiede su Groupon 30€ per controllo pulizia e sbiancamento, allora quello sia il giusto onorario, e tutti gli altri che giustamente chiedono parcelle più sensate, siano solo profittatori (con conseguente screditamento del resto della categoria).
Per il resto sono convinto che partecipare a queste iniziative, per noi medici, sia poco produttivo, e non percepisco alcuna "concorrenza pericolosa" nei miei confronti.
gravatar di Alessio Alessio
9 Oct 2011, 18:41
L'Art. 54 del codice deontologico dice che : Il medico può, in particolari circostanze, prestare gratuitamente la sua opera purché tale
comportamento non costituisca concorrenza sleale o illecito accaparramento di clientela.
In molte offerte presenti su groupon, considerando la percentuale versata ai gestori del sistema, il dentista lavora in perdita pur di vedere gente... più concorrenza sleale di questa! E nonostante l'impegno delle associazioni di categoria il fenomeno non giova sicuramente alla qualità delle prestazioni, dato che uno studio medio costa 50€ all'ora più l'onorario del dentista.
gravatar di Mauro Mauro
16 Jul 2011, 12:43
Esatto Giovanni, in quel caso, anche con tutta la liberalizzazione concessa dalla legge Bersani, si tratterebbe non di informazione, ma di falsa informazione, proprio perché il trattamento tramite Prophy et similia non è "sbiancamento".
Perseguibilissimo quindi anche tramite vie legali.
gravatar di Giovanni Giovanni
16 Jul 2011, 01:20
Non dimenticare, caro collega, alcune pubblicità palesemente fraudolente come lo SBIANCAMENTO mediante AIRFLOW che ho visto pubblicizzato. Non so nemmeno quanto sia aggiornata la medicina legale a riguardo ma quella io la considero una truffa bella e buona perchè è a tutti gli effetti una banale smacchiatura. Ai pazienti può sembrare simile il risultato finale ma in effetti così non è: costosi reagenti per l'uno e banale bicarbonato per l'altra.
gravatar di Silvia Silvia
19 Jun 2011, 19:37
Ho acquistato un pacchetto "dimagrante" su uno di questi siti per una visita dal nutrizionista e una dieta personalizzata. Il risultato è stato: la pseudodottoressa mi ha liquidato in dieci minuti dandomi una dieta decisamente sbilanciata e passando la consulenza all'esperta di turno che ovviamente mi ha suggerito massaggi drenanti, fanghi e quant'altro ad una cifra pari a 30 volte quella dichiarata sul coupon ovviamente ho ringraziato e non sono più passata da lì (dopo aver ovviamente usufruito di 3 inutili visite, ma le avevo pagate quindi..:)

Non contenta ho acquistato un altro coupon da Groupalia, questa volta presso una Dott.ssa regolarmente iscritta all'ordine dei medici, MA la visita prima prenotata nella settimana successiva alla mia richiesta è stata posticipata a UDITE UDITE ad un mese dopo (ma avrei anche potuto scegliere una domenica O_0 pensate ad un pendolare costretto ad andare in città anche la domenica, sparatelo è meglio! Cmq abbiamo optato un sabato mattina un mezzo sparo insomma).
Finalmente arriva il giorno agognato, dottoressa giovane e simpatica (con la Laurea esposta per fortuna) prendiamo subito confidenza, mi prepara la cartella clinica e mi chiede le analisi (Miraggio) fatto tutto mi consiglia una dieta (inizieremo domani) e alla fine vedendo la lista enorme che tira fuori per allegare il mio coupon le faccio "Giornata intesa l'aspetta" e lei "con Groupalia mi son proprio suicidata mai più nella vita!"

Il mio giudizio ad oggi è questi siti son ottimi per risparmiare su qualcosa fine a se stessa, che abbia una fine e un inizio. Un medico non può affidarsi a queste "catene" perchè perderebbe del tutto il contatto col paziente, fondamentale a mio avviso, il paziente diventa un numero e un nome sulla lista, il medico lavorerebbe controvoglia e con la fretta di arrivare a fine giornata...mi viene l'immagine di una catena di montaggio.
gravatar di Mauro Mauro
8 Jun 2011, 18:35
Certo che sono legali, il decreto Bersani ha liberalizzato completamente le pubblicità per le attività sanitarie, che ora non hanno più l'obbligo di richiedere il nulla osta agli Ordini dei Medici.
gravatar di daniele daniele
8 Jun 2011, 17:21
io vorrei capire solo una cosa: le pubblicità  mediche sono legali???
a me pare di no...
gravatar di giordana pecis giordana pecis
1 May 2011, 00:14
Pochi giorni fa ho scritto questo articolo che ha interessato molte persone che gravitano intorno al mondo dei centri medici ed estetici. Magari può interessare anche voi :) http://www.giordanapecis.com/Groupon_gruppi_di_acquisto.html
gravatar di Andrea Andrea
13 Apr 2011, 15:13
Secondo me i siti tipo Groupon sono estremamente utili sia per il compratore (che risparmia) sia per il venditore (che ci guadagna in visibilità).
Un aspetto però da verificare è come dici tu la fidelizzazione del cliente: per come lo vedo io Groupon va bene per farsi un we al mare o in una Spa e ottenere un forte sconto dal prezzo di listino; bisognerebbe poi valutare quanti Signor Rossi ritornano anche a prezzo pieno.
Infatti in molti gonfiano il prezzo di listino in modo da rientrare nelle policy di Groupon; in genere si risparmia sempre, ma non certo un 70 o 80% come vogliono farci credere.
Dipende anche dalla tipologia del deal offerto.... una devitalizzazione o un'otturazione non me la farei mai fare dal primo che passa, mentre un banale sbiancamento o pulizia dentale ovviamente si.
In ultima istanza, secondo me conta di più il passaparola o il rapporto di fiducia che viene ad instaurarsi fra cliente e professionista più che il prezzo stracciato...
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può quindi considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001.
(CC) BY NC SA
note tecniche e ringraziamenti
privacy
P.I. 07556521008
cached&gzipped 20190526064428