prostatite, dolori muscolari,ansia

Rispondi
peppe79

Messaggio da peppe79 » 6 apr 2010, 15:02

Ho 30 anni,
Dopo un numero illimitato di accertamenti con esito negativo e dai quale si evince, a parere dei dottori, che non dovrei avere nulla di patologico, mi ritrovo:
1)con ipertrofia muscolare benigna con tutti i problemi di sorta (bruciore alla minzione e dolore quando sono seduto)
2)dolori muscolari soprattutto riferiti al collo (trapezi) e alle anche dx + sx
3)ansia
4)senso di stanchezza cronico (molte volte faccio fatica anche a parlare).
Faccio presente che per una cattiva occlusione sono in terapia da circa 7-8 mesi con un bite (planas),che dovrei levare tra qualche mese per passare all'ortodonzia fissa.
In pratica mi sono venuti dei dubbi a proposito di vecchie amalgame che mi ritrovo in bocca, che insistono su tre quadranti, gli ultimi 2 molari superiori dx e sx, oltre ad un molare in basso a sx.
La domanda è: potrebbero queste amalgame portare questi sintomi??
Non so più che pesci prendere!!
Distinti saluti Giuseppe

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2147
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 6 apr 2010, 17:17

Il tuo quadro sintomatologico potrebbe essere, senza pretese di certezza per un parere solo telematico, causato da una alterazione funzionale a carico dei tuoi denti.
L'occlusione, di per sé, può certamente comportare i problemi posturali che lamenti; reni e vescica inoltre sono correlati al "meridiano neurologico" degli incisivi laterali superiori, e può darsi che una disfunzione occlusale di quei denti (tu stesso dici di avere una malocclusione) causi i tuoi problemi urinari.
In questo quadro patologico, l'amalgama può (o meno) aggravare la sintomatologia che lamenti (controlla la monografia sull'amalgama che ho scritto su questo sito per capire meglio cosa intendo).
Riassumendo, per quanto mi è possibile elaborare dal tuo racconto, sicuramente ti conviene sostituire le otturazioni in amalgama con delle (occlusalmente valide) otturazioni in composito, e così facendo eliminare un potenziale fattore di "disturbo", anche se la mia impressione è che trarrai ancora più beneficio dal trattamento di ortodonzia fissa.

peppe79

Messaggio da peppe79 » 6 apr 2010, 21:44

In pratica io per conformazione dentale e scheletrica mi trovo in seconda classe (incisivi chiusi all'interno e mandibola arretrata).
Le descrivo in breve il compito del bite che ho attualmente in bocca:
composto da due parti una superiore ed una inferiore.
La parte superiore ha il compito di aprire i quattro incisivi che risultano rivolti verso l'interno, è dotato di una parte mobile che io ogni 10 gg vado ad attivare con la chiavetta che mi è stata consegnata.
La parte inferiore è composta da una placca con piano di svincolo che mi porta la mandibola in avanti.
Attualmente la mandibola è gia venuta avanti,all'altezza degli incisivi superiori,
quindi non ho chiusura in quanto quelli superiori ancora non sono aperti completamente)... la mia chiusura attuale è incisivi superiori contro quelli inferiori,gli altri denti per forza di cose non toccano.
Per quanto riguarda la mia situazione dentale, mi ritrovo:
1)con tre perni in titanio sul primo molare inferiore di destra che è stato devitalizzato tempo a dietro.
2)4 amalgame in mercurio come gia detto
3)il bite in bocca che sicuramente sarà stato realizzato in acciaio

Tre tipi di materiali in bocca oltre a qualche composito,unito all'eccessiva salivazione provocata dal bite può abbracciare il quadro sintomatico da me descritto???
Secondo Lei cosa dovrei fare?

P.S. Ho letto di questa diga, ma alla fine mi sono reso conto che non serve quasi a nulla,visto che l'amalgama se riscaldata dall'uso della turbina del dentista evapora (la diga trattiene le particelle solide mica il vapore).
La ringrazio in anticipo per il gentile aiuto, e cmq se avrò problemi farò un salto a Roma

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2147
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 7 apr 2010, 9:47

Effettivamente, per come la considero, la diga è assolutamente palliativa nella rimozione delle otturazioni in amalgama, ma questo aspetto viene commentato più in dettaglio nella monografia che trovi sul sito.
Escludo che i perni radicolari nel molare devitalizzato siano in titanio, probabilmente se metallici saranno di materiale non nobile (semplici viti intraradicolari), e comunque dovrebbero trovarsi isolati all'interno del dente, e non partecipare allo scambio ionico nella bocca, così come il bite di planas è costituito essenzialmente da resina, e di acciaio sono solo i ganci; le otturazioni in composito infine non hanno attività di rilascio ionico. E' comunque possibile che il potenziale elettrochimico di altri metalli nella tua bocca generi delle correnti ioniche con le otturazioni in amalgama, grazie anche all'abbondante saliva. Per questo, se non altro come ulteriore precauzione, ti suggerisco di valutare l'ipotesi della rimozione delle amalgame.

Rispondi