Dubbio estrazione incisivo

Rispondi
Avatar utente
Linda94
New member
Messaggi: 1
Iscritto il: 22 set 2018, 12:37

Dubbio estrazione incisivo

Messaggio da Linda94 » 22 set 2018, 19:40

Salve,
vi scrivo perché, purtroppo a distanza di anni e parlando con un altro dentista, mi è sorto un dubbio.
Oltre ad avere i denti storti, uno degli incisivi (se non ricordo male, era uno dei laterali) permanenti dell'arcata inferiore mi era cresciuto in "doppia fila".
All'età di tredici anni (parliamo del lontano 2007/2008) la mia famiglia decide di portarmi dal dentista per correggere la dentatura e la dentista, alla quale era stato chiesto se il dente nato dietro potesse essere riallineato agli altri, rispose che il mio palato era troppo stretto e quindi l'unica soluzione sarebbe stata o quella di togliere due molari per far spazio a quell'incisivo nato dietro o togliere direttamente l'incisivo; ovviamente io e la mia famiglia abbiamo optato per la seconda scelta, suggerita comunque caldamente anche dalla stessa dentista e che comunque non avrebbe comportato nulla perché "così facendo i tre incisivi inferiori si sarebbero allineati e la mancanza di uno non si sarebbe nemmeno notata". Dopo l'estrazione dell'incisivo ho messo l'apparecchio fisso (su entrambe le arcate) che ho tenuto per circa 3-4 anni e poi avrei dovuto continuare con il mobile.
A causa di varie vicende familiari e della perdita dell'apparecchio mobile i denti mi sono tornati un po' storti e così, a 23 anni, ho deciso di tornare dalla stessa dentista, che mi ha proposto, per correggere nuovamente la situazione, un apparecchio mobile con un composto che spinge, per ora, solo su uno dei canini dell'arcata inferiore un po' ruotato verso l'interno. Alla mia domanda su cosa si potesse fare per gli incisivi inferiori, che non sono perfettamente allineati, l'assistente che mi stava visitando (la dottoressa non c'era), mi dice che "ormai quelli rimangono così, perché avendo un incisivo in meno, allineati non saranno mai. E comunque non si vede tanto".
Questo mi ha lasciata un po' allibita e parlando recentemente con un altro dentista, al quale ho raccontato quello che ho ora scritto, un po' perplesso, mi ha detto che probabilmente bastava mettere inizialmente un apparecchio per espandere il palato per far posto al dente dietro e successivamente mettere un apparecchio fisso per allinearli.
Dopo questo lungo papiro, per il quale mi scuso ma serviva per spiegare un attimo la situazione, il mio dubbio è questo: la mia dentista mi ha tolto un dente inutilmente? E' vero che, non avendo più uno degli incisivi laterali, gli incisivi "rimasti" non saranno mai dritti (allineati)?
Ringrazio in anticipo chi mi risponderà.

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2163
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Re: Dubbio estrazione incisivo

Messaggio da Mauro Savone » 26 set 2018, 12:31

Trovo un po' di confusione nel racconto, si parla di incisivi inferiori ma anche di "allargare il palato", che riguarda l'arcata superiore e non inferiore.
Immagino che parlare di palato sia un refuso e intendevi dire in realtà "allargare l'arcata inferiore" (che, per inciso, non si può espandere come si fa per il palato).
Infine hai basato la tua impressione della collega su quanto è stato detto dalla sua assistente (assistente che a mio parere andrebbe licenziata per essersi presa la libertà di fare commenti clinici con un paziente in assenza del medico), ma avresti in realtà dovuto ascoltare il parere della tua dentista; se a suo tempo l'incisivo è stato estratto e il caso risolto con soddisfazione, la responsabilità della recidiva sta nel non aver portato la contenzione, da questo momento in poi la soluzione va affrontata come un trattamento ortodontico "nuovo di zecca", insomma si parte dall'inizio, con tutte le valutazioni cliniche del caso, che andranno fatte in sede di visita specialistica; purtroppo non posso dirti altro non potendoti visitare.

Rispondi