Agenesia incisivi laterali superiori,apparecchio, problemi e soluzioni

aleana

Messaggio da aleana » 29 gen 2014, 22:53

buonasera,
sono una ragazza di 26 anni e ormai da quasi 6 anni porto l'apparecchio fisso per una agenesia dei due incisivi laterali. insieme alla mia dentista di fiducia decidemmo ai tempi di mettere l'apparecchio e aspettare che si creassero gli spazi per poi fare gli impianti. nella parte destra la situazione è praticamente risolta tant'è che ho giò inserito la vite da quasi un anno e devo solo mettere il dente. nella parte sinistra però ho un problema che sembra insormontabile: il canino si è spostato in modo visibile e ora è nella posizione giusta ma la radice non si degna di muovere. è posta in modo obliquo e ciò ovviamente non permette di trapanare per inserire l'impianto. avrei finito almeno 2 anni fa se non fosse per questo problema. secondo lei è possibile che non ci sia una tecnica per spostarla?l'unica soluzione che mi viene in mente è rispostarlo accanto all'incisivo centrale e limarlo e poi impiantare il canino..lei che ne pensa?grazie mille per la sua disponibilità.

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2163
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 30 gen 2014, 20:35

Aleana,
aldilà del resto, attendere che un dente si sposti è ragionevole, ma attendere per più di sei mesi a fronte di una sostanziale immobilità non porta alcun beneficio.
In altre parole, questo dubbio avresti dovuto portelo un anno e mezzo fa, e ad ogni modo un trattamento ortodontico non si prolunga normalmente oltre i due anni, a meno che il paziente non diserti la maggior parte degli appuntamenti.
Sarebbe utile determinare quale sia stata la causa della mancata risposta del dente al movimento imposto dall'apparecchio.
Se almeno si riesce a riportarlo accanto all'incisivo, sicuramente sarà possibile inserire un impianto che svolga la funzione di un canino.

Emma

Messaggio da Emma » 17 feb 2014, 19:53

Quanto spazio ci vuole per mettere un impianto ? Ho un' agenesia laterale , a destra ho 6 mm e a sinistra 4mm , secondo lei sono sufficienti ? Le radici sono ben posizionate :)

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2163
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 18 feb 2014, 15:55

Emma,
immagino che le dimensioni a cui ti riferisci siano quelle libere tra gli incisivi centrali ed i canini; in questo caso ciò che pone i requisiti per lo spazio implantologico non sono gli impianti in sé, ma i denti che devono sostenere; se da un lato lo spazio è inferiore rispetto all'altro, sarebbe quantomeno conveniente fare in modo che questi siano equivalenti, e poi valutare se la larghezza ottenuta permette di inserire una corona di ceramica che sia armonica col resto dei tuoi denti.
In ogni caso credo proprio sia necessaria l'ortodonzia per prepararti all'intervento chirurgico.

laura sfigata

Messaggio da laura sfigata » 9 lug 2014, 18:21

Salve mi accodo alla discussione in merito a questa sfigatissima situazione.
Sfogo di una madre perchè se io,mio marito i nonni avi ecc... AVEVANO TUTTI I DENTI perchè i miei figli no, davanti poi vabbè...
Domanda primo figlio agenesia di uno maryland conoide l'altro coronoplastica 16 anni a quando l'impianto (opinioni divergenti) ma il bello doveva ancora arrivare secondo figlio :9 anni ritardo permuta (due incisivi inferiori permanenti) agenesia laterale, l'altro laterale oltre che conoide pare non svilupperà radici perchè proprio sopra c'è la punta del canino "sopraelevato" .SEntiti numerosi pareri: il conoide NON si può salvare è da estrarre, non c'è posto da fare per impianti non resta che tenersi davanti i caninazzi e limarli tanto testuali parole "è un maschio". A parte che un bel sorriso è una cosa fantastica in tutte e due i sessi e comincio a invidiare qualcuno la domanda è sto conoide non si può proprio salvare? Ci dovremo sparare altri 8 anni di apparecchi? Il maryland è una soluzione diciamo "toppa" del buco (si nota tantissimo che è posticcio).
Inoltre l'ultimo ortodonzista di turno ha detto che le gemme dei denti che ci sono non sono ancora sviluppate non resta che attendere (permuta alla maggiore età?)
e l'espansore non serve per guadagnare spazio ma con il figlio numero 1 ha funzionato.

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2163
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 12 lug 2014, 16:10

Laura,
sembra che tu abbia sentito tanti di quei pareri che adesso comprensibilmente non sai più che pesci prendere.
Il maryland può essere fatto "meglio", se è una protesi con attacco più delicato e soggetta a distacco se non trattata con attenzione, non sta scritto da nessuna parte che debba però essere "posticcia", anzi si possono ottenere buoni risultati estetici.
Allo stesso modo, se tutto quello che serve è trovare lo spazio per far entrare normalmente un incisivo laterale, con l'ortodonzia si può fare, basta lasciar lavorare l'apparecchio per il tempo necessario.
Quindi sii positiva, e cerca un dentista che lo sia allo stesso modo.

Stefania L

Messaggio da Stefania L » 22 ott 2014, 10:06

Salve, ho 18 anni e sin da piccolissima ho portato l'apparecchio per poter creare lo spazio per mettere 2 impianti, vista la mancanza degli incisivi laterali superiori. Avendo alcune riserve sul mio dentista, che per svariati piccoli motivi non mi ispirava fiducia già da tempo, mi sono rivolta ad un altro e, con mio rammarico, sono venuta a sapere che non vi è uno spazio sufficiente per poter inserire due viti. A 18 anni e dopo così tanti anni di apparecchio, sinceramente, non me la sento per niente di rimetterlo per poter finalmente creare lo spazio, quindi il mio nuovo dottore mi ha esposto le uniche soluzioni possibili: mettere dei denti "attaccati", con quello che credo si chiami Maryland Bridge (con un materiale non buonissimo, poiché dovrò toglierlo ogni 5 anni per fare una pulizia che, dato il pochissimo spazio, non potrebbe essere fatta con i denti finti) o mettere un ponte, ma il mio dentista non se la sente di limare i denti ad una ragazza di 18 anni. La prima soluzione, però, mi preoccupa molto perché mi impedirà per sempre di mordere qualcosa, visto il rischio di rottura. Non so davvero cosa fare, mi aiuti

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2163
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 22 ott 2014, 12:37

Stefania
La scelta a questo punto è solo la tua, il collega si è comportato correttamente se davvero ritiene che lo spazio non sia sufficiente per due impianti (neppure delle miniviti?)
Anche io mi rifiuterei di limare i denti di una ragazza per fare un ponte, e piuttosto cercherei di convincerla a portare l'apparecchio per qualche altro mese, visto che il beneficio sarebbe poi per il resto della vita (supponiamo), ma l'unica alternativa è appunto un ponte adesivo come il Maryland.

Stefania L

Messaggio da Stefania L » 22 ott 2014, 13:30

Grazie della risposta, il mio dentista non mi ha parlato di miniviti, ma lo spazio è davvero piccolo: 5 mm da un lato e solo 3 mm dall'altro

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2163
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 23 ott 2014, 16:01

Uno spazio di 5mm è sufficiente per un impianto di diametro minimo, e un incisivo laterale di forma accettabile, mentre 3mm sono insufficienti non solo per poter inserire una vite in titanio, ma anche e soprattutto per un dente di forma realistica.

verogio

Messaggio da verogio » 15 nov 2014, 22:22

Buona sera mio figlio a 6 anni a fatto la panoramica,che riscontra algenesia a gli incisivi laterali, e i futuri denti permanenti mal posizionati.qual e la soluzione giusta al incoveniente.grazie

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2163
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 16 nov 2014, 11:04

La soluzione a questa età è intercettiva, cioè prevedere quello che accadrà e usare eventualmente apparecchi che prepareranno il terreno ad una riabilitazione successiva, ad esempio qualcosa che mantenga lo spazio per gli impianti sui laterali e per l'allineamento dei denti che devono ancora erompere.
Il tuo dentista saprà consigliarti.

verogio

Messaggio da verogio » 17 nov 2014, 16:30

Grazie.

Daniela63

Messaggio da Daniela63 » 27 mar 2015, 0:27

Salve dottore. Mia figlia di 16 anni ha da poco finito l ' ortodonzia. Presenta un' agenesia del laterale superiore sinistro. I denti sono stati addirizzati ed è stato fatto uno spazio dove dovrebbe appunto essere il laterale per il futuro impianto. Purtroppo non è possibile fare un impianto prima dei 18 anni. Quindi mia figlia presenta una "casella" nell arcata superiore. Cosa bisogna fare? Qual'è la soluzione prima dei 18 anni ? . Le era stato fatto un maryland ma essendo attaccato agli altri denti ha "funto " da ortodonzia spostandole nuovamente i denti e quindi ha dovuto nuovamente rimettere l apparecchio. Adesso che i denti sono nuovamente diritti vorrei sapere quale sarebbe la soluzione nell attesa dei 18 anni .
Grazie

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2163
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 27 mar 2015, 11:09

Daniela,
non saprei come un maryland possa aver causato lo spostamento dei denti, di solito proprio perché li tiene ancorati tra loro svolge la funzione di contenzione locale.
Comunque nulla impedisce di confezionare un maryland, e su tutta l'arcata, protesi compresa, preparare una mascherina trasparente di contenzione.

Rispondi