E' possibile ottenere avanzamento mandibolare senza chirurgia?

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2171
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 5 set 2011, 19:46

Capisco, ora tutto è più ragionevole e concorda con l'estrazione dei canini da latte.
Ad ogni modo, rispondere alle tue domande è impossibile, non avendo mai visitato tuo figlio; il collega dovrebbe però avere a disposizione tutti gli elementi per darti delle delucidazioni.
E' raro che un apparecchio non abbia nessun beneficio, anche se si è forse al limite di età nel quale si può ottenere una crescita ossea efficiente.

Avatar utente
PAS OSAS
New member
Messaggi: 4
Iscritto il: 11 gen 2011, 15:27

Messaggio da PAS OSAS » 12 nov 2011, 8:56

Buongiorno dottore savone,

sono il sig.re di napoli che ha scritto qualche mese fa su come curare l'osas.
Premetto che su l'osas sono molto informato e gia' sono stato sottoposto a chirurgia osas ed ho provato ad usare ncpap e oral devices.

Ho un nuovo quesito da porle, sarebbe cosi' gentile da rispondere ?

mia intenzione sarebbe quella di tenere la mandibola un po' in avanti solo per la notte, per aumentare lo spazio dietro la lingua, etc.

Esiste la possibilita' tecnica di tenere la mandibola in avanti
con fili (solo notte) e viti (ganci piccoli) senza avere problemi di occlusione ?

In attesa di sue distinti saluti

12/11/2011

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2171
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 12 nov 2011, 13:46

Esistono una miriade di apparecchi funzionali per l'avanzamento mandibolare, che vanno ovviamente fatti confezionare da un medico su opportuna prescrizione indirizzata ad un laboratorio tecnico. Naturalmente è necessario che un medico sia d'accordo col voler tentare questo approccio, e che tu riesca a dormire con un dispositivo simile in bocca.

(ho corretto il tuo post modificando le frasi completamente in maiuscolo, ti chiedo il favore di scrivere normalmente in futuro)

Avatar utente
PAS OSAS
New member
Messaggi: 4
Iscritto il: 11 gen 2011, 15:27

Messaggio da PAS OSAS » 11 feb 2012, 14:09

Buongiorno dottore Savone,

Sono il sig.re che ha scritto qualche mese fa su come curare l'OSAS.

Sono a riproporre il quesito perchè la risposta non mi è sembrata proprio attinente.

Preciso che già ho usato avanzatori mandibolari, hanno solo inclinato i denti, inoltre non li tolleravo per la questione plastica in bocca.

……………………………………….
Il quesito era:
Esiste la possibilità' tecnica di tenere la mandibola in avanti
con fili (solo notte) e viti (ganci piccoli) senza avere problemi di occlusione ?

A riguardo guardare il seguente articolo:
http://www.dentalecm.it/Articoli-News/C ... scellare_2

……………………………………..
Credo inoltre di avere il morso profondo.
E' possibile tecnicamente curare il morso profondo ad un cinquantenne ?
………………….
Sa per caso fino a quanto è possibile aumentare lo spazio retrolinguale ad una bambina di 9 anni ? E’ possibile fino da 10 a 15/20 millimetri ?
…………………………..
Altro quesito riguarda l’asepsi..
Allo scrivente e a mia moglie preoccupa molto il rischio malattia infettive della sala chirurgica dentistica e della strumentazione.
Potrebbe illustrarci su quali rischi corriamo dal punto di vista infettivo ??
…………………………….

In attesa di sue distinti saluti
.

Avatar utente
PAS OSAS
New member
Messaggi: 4
Iscritto il: 11 gen 2011, 15:27

Messaggio da PAS OSAS » 11 feb 2012, 14:28

Scusi ancora dr. Savone,

ho ancora un altro quesito da porLe .

Lei ritiene che per aumentare lo spazio retrolinguale, con un apparecchietto per mia figlia di 9 anni, il problema sia di compedenza di un maxillo o invece di un dr. in ortodonzia ?

In attesa di Sue, distinti saluti.

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2171
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 11 feb 2012, 19:13

Mi stai ponendo domande che esulano dallo scopo di questo forum: chiedendomi se una terapia (di qualunque tipo essa sia) è possibile e consigliabile, presupponi che io abbia conoscenza della persona sulla quale va applicata, in altre parole che io abbia formulato una diagnosi sulla quale basarmi.
Come scritto sul regolamento del forum, formulare diagnosi è un atto medico che si svolge fisicamente di fronte al paziente, con una visita medica, e non è possibile farlo via internet.
L'entità degli avanzamenti mandibolari, e la possibilità o meno di ottenerli con elastici e ganci piuttosto che con docce in resina o posizionatori di silicone, sono dati che si possono prevedere unicamente dietro diagnosi e quindi visita medica.

Inoltre, purtroppo non mi occupo direttamente di apnea notturna e quindi OSAS, che sono prettamente di interesse logopedistico; il mio coinvolgimento nella materia è limitato a quei casi che sarebbero comunque intercettati da un trattamento ortodontico per ristabilire la funzione masticatoria corretta.

L'intrusione dentale è ottenibile a qualunque età; è l'ortodontista che si occupa di apparecchiature funzionali perchè il chirurgo maxillofacciale ha preparazione esclusivamente chirurgica, ed ho pubblicato una disamina dell'argomento "disinfezione e sterilizzazione" nella apposita galleria della sezione fotografica di questo sito.

ValeriaB

Messaggio da ValeriaB » 19 mar 2012, 19:45

Sono una seconda classe e ho i denti superiori in fuori rispetto all'arcata inferiore che è molto indietro. Sono andata da diversi dentisti e mi hanno consigliato un'apparecchio con le piastrine per 2 anni con estrazione dei denti del giudizio e un'operazione chirurgica. Volevo sapere se secondo lei potevano esserci altri metodi per sistemare i denti e se sapeva le possibilità di riuscita dell'operazione.

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2171
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 20 mar 2012, 22:22

Non posso risponderti, Valeria, come è scritto sul regolamento del forum non posso fare diagnosi via internet, e la tua domanda pressupone appunto una diagnosi.

ValeriaB

Messaggio da ValeriaB » 21 mar 2012, 18:00

capisco, però lei saprebbe dirmi le possibilità di riuscita di un'operazione di avanzamento mandibolare..e se ci sono mai state delle complicazioni?

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2171
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 21 mar 2012, 18:09

La chirurgia è chirurgia... se andassi incontro ad un intervento di riposizionamento mandibolare tramite resezione ossea e ricollocamento, non possono non esserci risultati, ma possono comparire anche scompensi di tipo funzionale qualora per qualunque motivo la tua articolazione temporomandibolare non dovesse lavorare correttamente... ma come ti dicevo per questo devi rivolgerti ai medici che ti seguirebbero.

Inoltre, siamo offtopic in questa discussione, che parla dell'avanzamento mandibolare *non* chirurgico.

lallatremila

Messaggio da lallatremila » 20 giu 2012, 22:42

salve, dottore,
sono una ragazza di38 anni, ho una malaocclusione di 2 tipo. La mia odissea mandibolare è iniziata 2 anni fa, in seguito a schioppettiii o crespitii alle orecchie durante la deglutazione. Dopo aver escluso problematiche otornolaringoiatriche, ho iniziato ad avere rigidità alla mandibola, collo e spalla e formicolii.Ho portato per 5 mesi un bite con piccolo troppo (basso) un rialzo con resina, ma poco è cambiato. Ora mi è stato messo ll'apparecchio fisso nella parte superiore della mandibola ( in attesa che i denti si possano addrizzano e che riporto gradualmente la mandibola indietro....) per poi metterlo anche sotto l'apparecchio fisso. Ma in questo periodo continuo ad avere rigidità alla mandibola e gli schioppetti sono anche aumentati!!!lLe chiedo se, secondo lei , alla mia adulta età è possibili riportare la mandibola indietro con l'apparecchio fisso ,e se secondo lei gli scioppettii in fase di deglutazione miglioreranno,( il fisiatra mi ha consigliato terapia miofunzionale).Ringrazio per l'attenzione, in attesa di un Vs consiglio,cordiali saluti

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2171
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 21 giu 2012, 13:07

Se hai una seconda classe la mandibola andrebbe portata in avanti, e non indietro... sicura di aver classificato bene la tua situazione e/o compreso correttamente il piano terapeutico del tuo dentista?
Inusuale comunque che i rumori tu li avverta durante la deglutizione, siccome proprio al culmine di quella fase la mandibola rimane relativamente ferma (e così anche la sua articolazione col cranio) quindi tutto ciò che rimane di udibile dovrebbe dipendere dai cambiamenti di pressione all'interno dei condotti uditivi interni, causati dallo spostamento di lingua e palato molle, quindi quel tipo di "schioppettii" dovrebbe essere normale.
Ad ogni modo non provo neppure a dare un parere sulla tua situazione o sulla terapia, né ad approfondire, casi simili sono complessi da diagnosticare all'esame diretto, e via internet è praticamente impossibile dare pareri.

michele7804

Messaggio da michele7804 » 5 lug 2012, 13:28

Gentile Dottore volevo gentilmente porle una domanda:
Ho una Retrusione mandibolare II° classe,credo di scrivere giusto(mento e denti inferiori arretrati di 1,5 cm),volevo sapere se è possibile avanzare i denti e il mento con l apparecchio o se l alternativa è solo l intervento chirurgico,con miglioramento anche estetico.
Grazie Cordiali Saluti

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2171
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 5 lug 2012, 21:42

Michele,
come puoi leggere dalle risposte date agli altri visitatori di questa discussione, dove ho spostato la tua domanda che era stata fatta in una sezione inappropriata, è quasi sempre possibile far avanzare la mandibola ortodonticamente, ma bisogna valutare la funzionalità della tua articolazione nella nuova postura, per cui solo un medico in grado di visitarti dal vivo può darti una risposta certa.

Patrizia

Messaggio da Patrizia » 18 lug 2012, 12:25

michele7804 ha scritto:Gentile Dottore volevo gentilmente porle una domanda:
Ho una Retrusione mandibolare II° classe,credo di scrivere giusto(mento e denti inferiori arretrati di 1,5 cm),volevo sapere se è possibile avanzare i denti e il mento con l apparecchio o se l alternativa è solo l intervento chirurgico,con miglioramento anche estetico.
Grazie Cordiali Saluti
Get.mo Dottore, come la persona che quoto, credo di trovarmi in una situzione analoga, brevemente: attorno agli 11 anni, avendo gli incisivi dell'arcata superiore un pò storti, mi venerro estratti i due ottavi superiori e messo apparecchio fisso per circa 3 anni...

ora non posso proprio lamentarmi del mio sorriso

però sono anni che bruxo mentre dormo, russo ed essendo una donna me ne vergogno molto, oltre che avere apnee notturne che è molto sgradevole e mi alzo distrutta, ho tremendi attacchi alle cervicali, mal di testa, tendo a stare un pò gobba ed ho il mento retratto appunto di circa 1cm 1/2...che ormai a 36 anni sarebbe il meno..

ora, gentilmente, vorrei sapere in che modo sarebbe possibile riportare in avanti la mia mandibola...perchè davvero essendo ignorante in materia non saprei immaginare se e come:

1) sia possibile tirare l'osso dell'arcata superiore in avanti di quel centimetro emmezzo e quindi tutti i denti che da bambina mi allineato in dietro.

2) si può usare un'apparecchio mobile? è un procedimento di anni?

3) è possibile farlo ancora alla mia età? L'osso può crescere ancora di quel cm e 1/2 o si tratta solo di pochi millimetri?

la rigrazio infinitamente per la risposta che vorrà darmi perchè ormai non penso ad altro che risolvere questo problema serio e smettere di stare a bocca chiusa ma con la mascella a penzoloni in bocca per evitare quanto descritto mA così sembro sempre imbronciata...

grazie ancora Patrizia

Rispondi