II classe scheletrica, dubbio apparecchio/intervento

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2167
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 25 lug 2013, 11:03

Io sono solo una voce singola, a fronte dei colleghi probabilmente più esperti di me che hai consultato, ad ogni modo se l'avanzamento mandibolare che bisogna ottenere non è di grande entità, è di solito sufficiente stabilizzarlo con una buona occlusione perché sia duraturo; l'aumento di dimensione verticale è ottenibile con l'estrusione dentale, e per certi versi è la parte a mio avviso più semplice da ottenere.
Devi sempre e comunque tenere presente che la situazione raggiunta sarebbe un compromesso solo dentale, al quale dovrà adattarsi pedissequamente l'articolazione, che funzionerà in parte "fuori specifica" siccome il condilo assumerà al suo interno una posizione artificialmente avanzata; potrà poi andare incontro a fenomeni di rimodellamento, ma comunque in tempi lunghi siccome tu sei adulto.

Avatar utente
leo
New member
Messaggi: 1
Iscritto il: 23 lug 2013, 21:39

Messaggio da leo » 28 lug 2013, 23:05

La ringrazio per la risposta.
Se possibile vorrei un chiarimento: lei ha detto che si raggiungerebbe solo un compromesso dentale, dato che non è più possibile una crescita ossea. dato che la mia è una esigenza per lo più estetica (non ho infatti nessun fastidio rilevante ), e ammettendo che la mia sia una situazione di lieve entità ( cosa che saprò con certezza con lo studio del caso ), può dirmi se teoricamente è possibile raggiungere gli stessi risultati di un intervento maxillo-facciale? Quest'ultimo mi è stato sconsigliato vivamente da tutti, e anche io non me la sento di affrontarlo a fronte di esigenze puramente estetiche.

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2167
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 5 ago 2013, 23:59

Certo che non è possibile raggiungere gli stessi risultati della chirurgia maxillo-facciale, ma questo sia in positivo che negativo.
Tentare comunque di solito non nuoce, ammesso che la spesa non sia un fattore determinante, se la sola ortodonzia non basta allora si può sempre ricorrere in seconda battuta alla chirurgia.

Loredm87

Messaggio da Loredm87 » 10 nov 2013, 21:56

Gentile Dott.Savone,
Anche io ho problema di seconda classe.Le scrivo perchè ho il terrore che il mio dentista stia brancolando nel buio.
Ho 26 anni e da piu di un anno porto l'apparecchio fisso in porcellana sopra e sotto(quest'ultimo sarà all'incirca un anno che non mi viene attivato).
Ho fatto l'estrazione del primo premolare(quello sul lato destro).Quello sul lato sinistro l'avevo gia tolto precedentemente.
Per un anno circa il dentista si è preoccupato di far spostare il canino in modo che coprisse lo spazio lasciato vuoto dall'incisivo che mi aveva tolto.
Attualmente mi mette una "corda elastica"( non so se il termine sia corretto) tra le piastrine.LUI mi diceche lo fa per mandare indietro i denti e ricorprire lo spazio vuoto che lo spostamento del canino mi ha lasciato. Tale spazio non è stato ancora coperto e in piu si è creto lo spazio tra i 2 incisivi.Quando gli chiedo chiarimenti mi dice che questo tipo di problema si basa su un'opportuna valutazione delle forze elastiche e che i vari spazi sono degli stati transistori.
Mi puo dare un suo parere da quanto le ho descritto???
La ringrazio in anticipo.Spero di essermi espresso in maniera chiara.

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2167
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 11 nov 2013, 10:56

Normalmente spostare un dente di uno spazio circa uguale al suo diametro richiede alcuni mesi, un anno mi sembra tanto.
Accertati che davvero stia spostando solo quel canino, e non voglia fare altri movimenti, per la totalità dei quali forse è necessario un tempo più lungo.
E' normale che mandare indietro un dente lasci degli spazi sul suo versante anteriore, così come è normale che successivamente dovranno essere chiusi anche quegli spazi.

Ad ogni modo, aldilà degli aspetti tecnici, se arrivi al punto di dire "ho il terrore che il mio dentista stia brancolando nel buio", c'è un problema di fondo relativamente alla fiducia che riponi in lui, ed è qualcosa che devi risolvere.
Parla col tuo medico, e ponilo nella condizione di rispondere ai tuoi dubbi, siccome andare avanti così è difficoltoso per entrambi.

zlatanpoliceman

Messaggio da zlatanpoliceman » 9 lug 2014, 19:52

Salve Dott. la mia seconda classe mi ha creato un sacco di problemi in questi ultimi tre anni : un dolore pulsante quotidiano all'occhio destro con fotofobia! Da quando ho iniziato la terapia da un dentista (sono gia stato trattato da piccolo con apparecchio mobile e fisso ma si vede che quello che doveva essere fatto non è stato fatto) ho iniziato a stare meglio anche se non ancora bene . Porto un bite con un aggiunta verticale di resina sotto al palato per farmi avanzare con la mandibola ! Ormai sto avanti anche senza bite il problema è che i denti dietro non toccano perchè sono troppo corti! A breve mi verrà messo un apparecchio per spostare gli incisivi e i canini che fanno da muro a quelli dell 'arcata inferiore . Quale tecnica attuerebbe per far crescere i premolari e i molari?

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2167
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 12 lug 2014, 16:14

In altre parole devi finalizzare ortodonticamente l'occlusione ottenuta col bite, che nel tuo caso sembra essere funzionante.
I tuoi denti posteriori non devono crescere, ma devono semplicemente estrudere; l'estrusione dentale è tra i movimenti più semplici che si può sperare di ottenere con un normale apparecchio fisso, quindi non è tanto questione della tecnica da usare, ma di quanto tempo sarà necessario attendere per ottenere lo spostamento desiderato.

Riccardo G.

Messaggio da Riccardo G. » 8 feb 2015, 15:54

Salve a tutti ho 18 anni ed ho un incisivo abbastanza storto e il dente accanto un po storto anche, volevo chiedervi quanto tempo lo devo mettere l'apparecchio? Quanto costa? Quanto costa la prima visita e la prima rata? Comunque vi allego una foto dei miei denti :
https://docs.google.com/file/d/0B89rak6 ... 9idEU/edit

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2167
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 11 feb 2015, 11:14

Riccardo,
dalla foto si capisce che il problema va oltre la semplice posizione inclinata dei denti frontali, sembra che tu abbia una seconda classe seconda divisione, che andrebbe affrontata in modo globale, piuttosto che montare un apparecchio solo per allineare i denti frontali.
Discorsi su tempi e costi dovrai farli col collega che ti visiterà, chiaramente allineare solo i denti frontali sarebbe una soluzione molto più semplice, rapida e quindi economica, ma parziale.

mietta

Messaggio da mietta » 21 feb 2015, 10:26

Salve dottore, sono una ragazza di 22 anni con una malocclusione di seconda classe ( 1 divisione ) con un una mascella in avanti (+6mm) e una mandibola indietro (-9mm) un pò piccola e con un mento sfuggente.
La terapia ortodontica prevvista dal mio ortodonzista è quella di preparare le arcate per la chirurgia. Io sono contraria. L'altra possibilità che mi ha dato è quella di estrarre i 2 premolari di su e far tornare indietro il mascellare. Mentre per la mandibola di lasciarla così (senza usare nemmeno un bite?). Anche in questo caso ho la mia perplessità in quanto non vorrei fare le estrazioni. Non so più cosa pensare. Ho visto che lei sta trattando senza estrazioni e chirurgia. I risultati sono buoni?

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2167
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 21 feb 2015, 12:13

Mietta,
un risultato è "buono" quando soddisfa sia il medico che il paziente, e come immagini ciò avviene secondo parametri di solito diversi tra l'uno e l'altro! Normalmente la soddisfazione del paziente viene molto prima come importanza di quella del medico, e la bellezza sta negli occhi di chi guarda, cioè è soggettiva.
Posso dirti che se il tuo problema nell'accettare la tua malocclusione risiede principalmente nel fatto che c'è una discrepanza tra le lunghezze relative di osso mascellare e mandibolare, un trattamento anche non chirurgico o estrattivo che stabilizzi ma mandibola più anteiormente dovrebbe soddisfarti.

ceci

Messaggio da ceci » 10 mar 2015, 17:47

Gentile Dr. Savone,
ho già scritto in precedenza sul forum riguardo le mie perplessità (32 anni ora, II calsse con overjet >5mm, afollamento inferiore, intervernto maxillo-facciale vs estrazione di 4 premolari), ma finalmente, dopo tanti dubbi ho trovato un suo collega nella mia zona che mi ispira abbastanza fiducia e che mi ha garantito un trattamento ortodontico senza estrazioni (se non gli ottavi qualora dovessero arrecarmi dei fastidi in futuro)!!
Tra poco più di una settimana comincerà la mia avventura, ma mi farebbe piacere avere un suo parere, per quanto possibile, su:
1. trattamento previsto di 1 anno, 1 anno e mezzo, a fronte dei due anni e più che altri colleghi mi hanno prospettato. Mi devo aspettare dei "ritardi" in corso d'opera?
2. un'ottavo inferiore totalmente incluso orizzontalmente che non viene rimosso a priori;
3. trattamento delle due arcate in maniera indipendente una dall'altra (prima la superiore);
4. al termine del trattamento, contenzione mobile (per qualche mese) e splintaggio a vita in arcata superiore e inferiore, rispettivamente.

La ringrazio ancora una volta dei chiarimenti che vorrà darmi.
Buon lavoro!!

ceci

Messaggio da ceci » 11 mar 2015, 2:00

Rettifico: degli ottavi inferiori uno è stato estratto in precedenza da un altro dentista, perché parzialmente incluso orizzontalmente, e l'altro è completamente incluso, ma verticalmente...
Grazie ancora!

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2167
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 11 mar 2015, 13:38

Il metodo proposto dal collega è sicuramente uno dei tanti possibili per affrontare il problema, e finora è quello che più ti trova d'accordo, tuttavia se il collega ti ispira fiducia poni a lui questi quesiti! Lo stai pagando apposta no?
Forse hai già letto cosa penso della contenzione fissa altrove su questo sito, parte del trattamento di cui parli si sovrappone a quello che probabilmente farei anche io, mentre il resto è diverso, l'importante è che ci siano i risultati sperati, e ogni previsione sulla durata è necessariamente approssimativa, ricorda che buona parte della velocità dipende da come risponderanno i tuoi denti; l'estrazione dell'ottavo potrebbe convenire anche per altri motivi oltre a quelli ortodontici, ma se il collega si occupa di ortodonzia forse non esegue interventi chirurgici complessi, e potrebbe essere opportuno rivolgersi in una struttura anche di chirurgia per l'estrazione.

ceci

Messaggio da ceci » 11 mar 2015, 13:52

Grazie per la risposta!
Curiosità: qual è la parte del trattamento che non si sovrappone a quello che farebbe lei?

Rispondi