II classe scheletrica, dubbio apparecchio/intervento

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2144
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 16 mar 2015, 9:24

Come dicevo, questo non è rilevante, siccome l'unica cosa che conta è che il risultato venga raggiunto e che tu sia soddisfatto, semplicemente ogni ortodontista segue il metodo che funziona meglio nelle sue mani :)

Avatar utente
Mimmo81
New member
Messaggi: 1
Iscritto il: 7 apr 2015, 11:55

Messaggio da Mimmo81 » 7 apr 2015, 12:02

Buongiorno!

Una mia amica, che da giovanissima viveva in un paese dove il servizio odontoiatrico non è dei migliori (Sri Lanka) , ora ha 24 anni e si ritrova con, da quanto ho capito, una malocclusione di II classe e II divisione, con ampio diastema, che a uno sguardo inesperto è esattamente come nella figura qui sotto.

http://cms.ariatel.it/userfiles/SDC/ima ... tolo-2.jpg

Un dentista che ha consultato le ha detto che per la serie di interventi atti a sistemare la dentura ci vorrebbero più di 6 mesi. Volevamo qualche opinione a riguardo, soprattutto di quali possono essere le tecniche utilizzate.

I due incisivi pare che siano morti quindi non si possono usare apparecchi o metodi di questo tipo, almeno su quei denti.

Attendo una risposta, per quanto possibile senza la visione delle lastre!

Buona giornata e buon lavoro

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2144
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 7 apr 2015, 13:04

Credo che sia ottimistico risolvere una seconda classe in sei mesi in un bambino in crescita, figuriamoci in una persona adulta!
Non ho capito se per interventi intendi di chirurgia, comunque anche in quel caso è necessario montare un apparecchio classico per spostare i denti in modo che le arcate siano in buona relazione tra loro, ed avere dei denti non vitali non è assolutamente una controindicazione al movimento ortodontico.
La tua amica probabilmente ha bisogno di un trattamento di almeno un anno, ma per via telematica non sono in grado di dirti nient'altro sul procedimento da seguire.

Avatar utente
Mimmo81
New member
Messaggi: 1
Iscritto il: 7 apr 2015, 11:55

Messaggio da Mimmo81 » 18 apr 2015, 17:51

Grazie Mauro !

L'ho accompagnata a fare la tac, ha una seconda classe con morso *molto* profondo e denti a "ventaglio". Purtroppo, per questioni genetiche, ha l'osso davvero molto fine ed è impossibile mettere un apparecchio, perché non reggerebbe secondo il dentista.
Non c'è un'altro modo immagino vero? Deve tenerseli cosi?

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2144
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 19 apr 2015, 12:59

Normalmente è sempre possibile fare ortodonzia, prova ad ottenere un secondo parere.

Avatar utente
erika93
New member
Messaggi: 1
Iscritto il: 29 set 2015, 3:51

Re:

Messaggio da erika93 » 29 set 2015, 4:08

Buona sera Dtr Mauro, sono una ragazza di 21 anni e da sei mesi ho messo l-apparecchio. Ho girato tantissimi dentisti e finalmente dato i miei denti proprio brutti mi sono decisa e buttata. La mia si tratta di una lieve seconda classe, che dovrebbe essere(per farmi capire) denti a coniglio , profilo senza mandibola ecc... ma cmq in modo non marcatissimo...
Ho sentito e visto varie fotografie di vari ragazzi che hanno deciso per un intervento maxillo facciale e ne sono usciti stra bene, la mia cura invece sarebbe diversa, un paio di apparecchi che dovrebbero servire all-avanzamento dellamandibola.......... Sinceramente sono un po scettica.. Parlando proprio terra terra... ho il timore , che si alla fin della fiera i denti vengano allineanti, ma l-estetica del mio viso ne risentirebbe? non vorrei avere l-effetto mento avanti e con la gobbetta del naso a quanto pare sempre causata dalla posizione sbaglaita delle mie ossa facciali.... insomma.... ho il timore che sta cosa mi possa cambiare in peggio e forse sarei stata quasi quasi piu- sicura per un intervento in modo da cambiare totalemente....
e gia- che ci sono... Adesso mi e- stato messo l-apparecchio per l arcata inferiore, e a dir la verita se tengo la bocca chiusa mi sento spingere tanto i denti sotto, come se mi facesse stringere i denti forti.. ? e- normale? significa sta facendo il suo corso-,

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2144
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Re: II classe scheletrica, dubbio apparecchio/intervento

Messaggio da Mauro Savone » 30 set 2015, 16:56

Erika,
la chirurgia maxillo-facciale a scopo ortodontico andrebbe a mio avviso considerata una via d'uscita in caso di problemi estremi, pressoché impossibili da risolvere col solo apparecchio. Figuriamoci nel tuo caso dove ammetti che il problema è lieve.
Non c'è necessità di metter mano a sega e scalpello se l'allineamento e il raccordo tra le arcate può essere ottenuto con un normale trattamento ortodontico, dai risultati tra l'altro più prevedibili e mantenibili nel tempo con un semplice apparecchio di contenzione.

Avatar utente
fra85h
New member
Messaggi: 1
Iscritto il: 17 dic 2015, 14:45

Re: II classe scheletrica, dubbio apparecchio/intervento

Messaggio da fra85h » 17 dic 2015, 14:59

Buongiorno Dott Savone,
sono un ragazzo di 30 anni con una malocclusione di 2 classe, che mi causa notevoli problemi psicologici dovuti all'estetica e pochi funzionali( bruxismo notturno e diurno e usura dei denti che è già un pò visibile).
Arrivo subito al punto. Ho portato l'apparecchio fino a 19 anni. Dai 19 a oggi non ho più fatto nulla, soltanto portato il bite la notte.
Tale bite per me è indispensabile in quanto digrigno molto i denti e sono già un po' usurati usando il bite, figuriamoci senza.
Ad oggi sono nella situazione di doverlo rifare in quanto molto ma molto usurato.
E qui subentrano i dubbi e le paranoie sulle strade da seguire.
Vorrei risolvere il problema estetico e le strade che mi hanno proposto sono sempre le stesse:

1)apparecchio con estrazione di 4 premolari( ho tutti i denti sani ad oggi, mai una carie)
2) apparecchio e chirurgia maxillofacciale senza estrazione
3) nessun intervento ma solo bite da rifare

Premesso che per me, l'urgenza ad oggi è il bite, e che questul'ultimo costa sui 1000 euro. Se seguo quest'ultima strada, significa rinunciare a risolvere il problema almeno per i prossimi 2-3-4 anni o forse di più.

La prima strada invece non mi piace in quanto non mi sembra assicurare nessun risultato. Lo stesso dentista mi ha detto che , se non ci dovessero essere risultati con l'estrazione e apparecchio si può sempre ricorrere alla chirurgia...
L'unica strada fattibile mi sembra solo quella chirurgica che, comunque, necessita sempre di apparecchio..
I midi dubbi sono:
- se seguo la strada 1) o 2) come faccio a proteggere i miei denti dal bruxismo con l'apparecchio?Già non ci riesco di giorno,senza nessun bite, figuriamoci la notte.
- se seguo la strada 2) (intervento) che conseguenze potrei avere a medio-lungo termine?Nel senso che, il gioco vale la candela o mi ritrovo, a 40 anni, a dover affrontare altri tipi di problemi che magari non avrei avuto senza nessun tipo di intervento??( recessione gengivale o altri problemi).
Viceversa, senza nessun intervento( quindi solo bite) che tipo di problemi potrei avere tra 10-20 anni?

Sono veramente molto confuso , considerando che il bite mi serve proprio e che quello di farmacia me lo sconsigliano in molti dovrei prendere una decisione in davvero poco tempo.

Grazie per una sua risposta

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2144
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Re: II classe scheletrica, dubbio apparecchio/intervento

Messaggio da Mauro Savone » 18 dic 2015, 17:52

Dovrei visitarti per darti un parere, non mi azzardo a dire la mia su piani di trattamento di un caso complesso come il tuo fatti da colleghi che ti hanno potuto esaminare direttamente.
La mia impostazione di base è sia di evitare le estrazioni che la chirurgia, e preferisco trovare soluzioni di compromesso solo ortodontiche e eventualmente ortopediche, con avanzamento mandibolare ricercato fornendo una occlusione stabile di I classe; non è escluso comunque che l'ortodonzia non faccia essa stessa da bite nel ristabilire una occlusione ed una funzione più consone alla tua bocca.
Se nessuna delle ipotesi che ti sono state proposte ti soddisfa, allora puoi ricercare altri pareri, e nel frattempo far preparare un bite rigido antibruxismo ad un costo inferiore (il preventivo che ti è stato fatto è esoso per un semplice bite di protezione dal digrignamento).

Avatar utente
Loredana77
New member
Messaggi: 1
Iscritto il: 9 set 2018, 22:08

Re: II classe scheletrica, dubbio apparecchio/intervento

Messaggio da Loredana77 » 9 set 2018, 22:32

Buonasera dottore la disturbo perché sono preoccupata x la bocca di mia figlia ha una seconda classe grave ha 9 anni lei crede che riusciamo a sistemarla o e’ da chirurgia ? Se mi lascia una mail gli giro una foto grazie

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2144
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Re: II classe scheletrica, dubbio apparecchio/intervento

Messaggio da Mauro Savone » 10 set 2018, 16:29

Trattandosi questo di un forum il cui principale beneficio è per gli altri lettori che vogliono documentarsi, ti invito a caricare la foto su un servizio online come illustrato nel regolamento del forum, e poi condividerla pubblicamente in questo spazio, ovviamente includendo solo i denti e senza dettagli che la rendano identificabile

Avatar utente
Desiree maffeis
New member
Messaggi: 1
Iscritto il: 11 set 2018, 13:56

II classe scheletrica, dubbio apparecchio prima o dopo mentoplastica

Messaggio da Desiree maffeis » 11 set 2018, 14:16

Buongiorno Dottore, sono una ragazza di 25 anni con una seconda classe. Le scrivo in questo forum per chiederle un consiglio. Il mio difetto scheletrico non mi da particolare problemi pratici ma solo estetici. Ieri sono andata dal mio dentista e mi ha consigliato di mettere un apparecchio per sistemare i denti essendo storti e infatti lo metterò appena avrà studiato attentamente il mio caso. Io però Avrei voluto fare anche una mento plastica essendo che il mio problema era a prescindere il mio profilo poco armonico. Il consiglio che vorrei chiederle è: mi consiglia di mettere prima l'apparecchio, sistemare i denti e poi per finire fare una mastoplastica o innanzitutto fare quest'ultima e poi di conseguenza l'apparecchio per raddrizzare i denti? Grazie mille dell'attenzione le auguro una buona giornata

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2144
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Re: II classe scheletrica, dubbio apparecchio/intervento

Messaggio da Mauro Savone » 12 set 2018, 23:11

Sicuramente con una mastoplastica renderai felice il tuo fidanzato, che sarà dell'opinione di farla eseguire il prima possibile; se invece intendevi mentoplastica, mi chiedo in che modo desideri farla per una seconda classe, se additiva o sottrattiva. Non credo comunque che ci saranno interferenze con l'ortodonzia, a meno che questa non preveda spostamenti sagittali della mandibola, che quindi altererebbero il profilo e anche il risultato estetico della chirurgia, se questa venisse eseguita per prima; in tal caso meglio farla fare dopo, a "bocce ferme" (!)

Rispondi