Frattura della ceramica di un ponte

Rispondi
Katia

Messaggio da Katia » 11 giu 2009, 20:48

Buonasera,spero che sia possibile rispondere al mio quesito.Due mesi fa mi è stato applicato un ponte a 3 elementi in quanto ho perso un dente causa rottura della radice. Dato che i 2 denti contigui erano già devitalizzati ed uno addirittura già capsulato, si è preferita questa soluzione al posto dell'impianto del singolo dente.Oggi mangiando un semplice panino l'elemento centrale del ponte si è "scheggiato", anzi buona parte del cono che guarda al palato si è frantumato. Cosa si fa in questi casi? Bisogna sostituire l'intero impianto? è in garanzia o devo ripagare tutto?

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2145
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 11 giu 2009, 20:49

Condivido la scelta del collega in base alle informazioni che mi hai dato.
Le fratture della ceramica di una capsula o un ponte sono sempre possibili; soprattutto se per caso si sono formate delle piccole bolle d'aria all'interno dello spessore della porcellana durante la cottura, in quel caso è normale che la cuspide palatale che è quella lavorante nei denti superiori sia stata la prima a rompersi. Siccome sono trascorsi due mesi, credo che tanto il tuo dentista che il suo odontotecnico non dovrebbero farti pagare, almeno non "per intero", il nuovo rivestimento in ceramica. In breve comunque, è quasi sicuramente necessario rimuovere completamente la vecchia ceramica e riapplicarla di nuovo da zero, la struttura metallica sottostante rimane la stessa; questo perché la ceramica essendo rimasta a lungo in bocca è stata "contaminata" dall'ambiente circostante (saliva in primis), e una fusione fatta sulla vecchia superficie non sarebbe abbastanza resistente.

Katia

Messaggio da Katia » 15 giu 2009, 14:40

La ringrazio per la risposta. Le racconto però cosa mi ha riferito la mia dentista quando mi sono recata da lei per farle vedere il piccolo "incidente". Lei sostiene sia a causa del cono del dente inferiore che corrisponde a quello danneggiato superiore (che è come già detto l'elemento centrale del ponte). Infatti andando a cozzare durante la masticazione il dente posticcio ha avuto la peggio in quanto oltretutto la parte di ceramica che da verso il palato per mancanza di spazio è stata fatta più sottile.

Si è limitata a limare il resto del dente e ad assicurarmi che comunque il ponte reggerà e che di più non può fare perchè anche rifacendolo per intero prima o poi capiterà di nuovo.

Le sembra accettabile?

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2145
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 15 giu 2009, 14:48

probabilmente è "accettabile", se le condizioni occlusali/funzionali e quelle estetiche lo permettono. In altre parole, se la collega ha rimosso i bordi taglienti e se il punto in questione ha comunque un contatto occlusale corretto, e al tempo stesso non è nulla di visibile, allora, di per sé, non richiede un intervento "urgente"; anzi, se la frattura della ceramica non ha scoperto il metallo sottostante, diciamo che mi sarei comportato anche io allo stesso modo.
Dall'altra parte come ti ho spiegato, correggere il problema richiede quasi sicuramente di farti rimanere senza denti (o meglio, con il provvisorio in resina) per il tempo necessario a riapplicare tutta la ceramica, per un totale di 2 o 3 appuntamenti, e possibilmente un costo in più da parte della collega, se il tecnico non ha intenzione di riparare il tutto a titolo gratuito.
Purtroppo non so qual è l'entità del problema, e quanto ampia è la frattura di cui parli, ad ogni modo se per te è un problema, puoi anche proporti di contribuire per le spese del tecnico e chiedere comunque che venga riparato; in ogni caso non posso fornirti altre informazioni, siccome non conosco la situazione specifica.

Katia

Messaggio da Katia » 16 giu 2009, 20:16

La ringrazio molto per la risposta. Non è un problema effettivo perchè non comporta problemi nè occlusivi nè estetici e la parte metallica non è scoperta. La mia era + che altro una preoccupazione sulla solidità dell'intero ponte, viste le premesse!

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2145
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 16 giu 2009, 20:18

Dalla tua prima mail avevo capito che la situazione fosse più critica.
In questo caso penso proprio che tu possa stare tranquilla, in quanto se si tratta solo di una piccola scheggia in una zona non estetica, allora è stato sufficiente che la collega abbia arrotondato eventuali bordi taglienti.

marco

Messaggio da marco » 10 dic 2009, 0:32

Mi scusi dottore , ma non sarebbe stato più profesionale ed elegante esporre la paziente alle varie problematiche che sarebbe andata incontro visto la mancanza di spazi tra le due arcate da parte della professionista e del suo tecnico ?Una volta montati i modelli in articolatore si vede benissimo le varie questioni,allora x chè non contattare la paziente?

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2145
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 10 dic 2009, 10:45

In questo forum evito di giudicare la condotta degli altri medici; non conosco i dettagli della situazione, e ho semplicemente risposto, in linea generale, al quesito della signora; a tutti gli effetti, una scheggiatura della ceramica può avvenire per molte ragioni diverse, non solo per un contatto "problematico", quindi è molto probabile che la scelta di ritoccare i margini della frattura fosse a tutti gli effetti una scelta "ragionata", se confrontata con le possibili alternative.

cristian m.

Messaggio da cristian m. » 17 ago 2011, 15:14

Mi si e' scheggiato un dente in ceramica che fa parte di un ponte di quattro denti uniti(i quattro denti davanti),il mio dentista ha fatto una riparazione(80 euro) che ha me' non e' piaciuta. Si vede la differenza tra il pezzo sistemato ed il resto della ceramica,lavoro fatto male o cosa?Si puo' fare qualcosa di meglio?grazie

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2145
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 17 ago 2011, 18:55

Se non sei soddisfatto del lavoro avresti dovuto farlo presente al collega immediatamente in modo che potesse rimediare, comunque riparare una ceramica scheggiata non è mai semplice, a causa del metallo scuro sottostante che finisce sempre per trasparire in qualche misura.

Avatar utente
antonino riolo
New member
Messaggi: 1
Iscritto il: 20 ago 2011, 7:14

Messaggio da antonino riolo » 20 ago 2011, 7:29

Gentilissimo,

ieri sera durante la masticazione si è scheggiato la ceramica di un dente di un ponte formato da tre pezzi: è saltato il 20% della ceramica e la parte metallica è visibile. Il ponte si era mosso e adesso l'ho estratto per paura che potesse ferire le gengive.

Mi trovo a Basilea e il mio dentista è a Roma. Ho scritto a lui ma non ho ancora avuto risposta. Potrebbe dirmi quali sono le priorità a fare in questa situazione?

1) E' pericoloso restare senza l'occlusione nelle arcate di dx?
2) Posso sperare di riutilizzare la struttura metallica?
3) Quai sarebbero i tempi di lavorazione?
4) Come si ricostruirebbe l'impronta se manca una angolo intero di ceramica?

Grazie. Tonino

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2145
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 20 ago 2011, 20:19

Non c'è nessun pericolo se la situazione non dura più di poche settimane, e dovrebbe essere possibile riapplicare senza difficoltà tecniche la ceramica sulla struttura del ponte in meno di un mese a patto che si riesca a rimuovere la protesi dai monconi.

paolo12

Messaggio da paolo12 » 18 ago 2013, 21:50

ho impianti sopra e sotto con overdenture , ho pagato il giusto 7 impianti 10000 euro compreso estrazioni e tutto il materiale , a distanza di un anno il canino superiore sinistro si e' spezzato mangiando un semplice panino

chi paga l'aggiustatura ? purtroppo io penso e ora vivo nel terrore che si rompa altro dopo una simile spesa !

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2145
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 20 ago 2013, 11:00

Beh Paolo, sarà il tuo dentista a decidere se riparare la tua protesi gratis o meno, ma anche se fosse, trattandosi di una overdenture credo con denti in resina, sostituire un dente a pagamento (dopotutto è passato un anno) credo sia cosa molto poco onerosa, siccome la parte costosa del tuo lavoro è quella degli impianti.

Rispondi