Cerco un bravissimo protesista a cui potermi affidare

Rispondi
elisabetta

Messaggio da elisabetta » 26 giu 2014, 20:11

Salve. Negli ultimi sette anni sono stata sottoposta, pur partendo da una bocca bella e sana, a terapie sbagliate: svariati bite alternati a molaggi dentali dissennati a cui è seguita poi, come rimedio, andato a buca, ortodonzia con apparecchio fisso per oltre 3 anni e mezzo. Ultimamente mi sono state fatte, inoltre, due corone enormi ed altissime sui molari inferiori (una a sinistra su impianto e una a destra su dente limato), le quali mi stanno provocando grosse infiammazioni gengivali accompagnate da dolore tra mento e collo (come se avessi ghiandole nel collo molto gonfie), nonchè ulteriori problemi occlusali, oltre a quelli derivanti dai molaggi e dall'ortodonzia non andata a buon fine. Sono esausta e mi sento in un tunnel senza fine. Ogni volta che mi mettono le mani in bocca vengono aggiunti pasticci a pasticci. La situazione si ripercuote, su di me, a livello fisico, psichico e nella mia vita quotidiana (difficoltà nell’alimentazione, scarsa concentrazione, pianto, insonnia, problemi sul lavoro a causa dei continui appuntamenti dentistici che durano da anni e che ormai risultano poco credibili, ecc ecc.). Non parliamo poi del lato economico: tutto quello che avevo....non ce l'ho proprio più! Vorrei che qualcuno si prendesse davvero a cuore la mia situazione, senza speculazioni e con serietà e competenza, valutando una possibile ricostruzione protesica, che probabilmente dovrà interessare quasi tutti i premolari e molari di entrambe le arcate. Ad oggi, infatti, mi viene proposto, tra l’altro senza garanzia di riuscita, un altro lungo trattamento di ortodonzia, che io (come persona), paradonto e denti non possono assolutamente accettare, vista l'inutile e lunga esperienza appena passata e considerate le poche cuspidi (o parte di esse) rimaste, che cmq non potrebbero mai consentire una corretta e stabile occlusione. Potete aiutarmi? Indicandomi un bravo e serio protesista, possibilmente nella zona di bologna o dintorni? Conto tanto su una vostra indicazione e ringrazio anticipatamente. Sono cmq disposta anche a spostarmi da Bologna...ed andare eventualmente anche all’estero, dove gli interventi sono sicuramente più economici. Ringrazio anticipatamente

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2142
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 28 giu 2014, 13:01

Elisabetta,
la terminologia che usi è inusualmente precisa per una paziente, per questo il tuo resoconto mi lascia in parte perplesso; stesso dicasi per la "bocca bella e sana" che riferisci di aver avuto prima di iniziare le terapie, ed in tal caso sarebbe necessario ammettere che hai sempre incontrato colleghi impreparati e privi di scrupoli che a turno hanno eseguito interventi superflui e dannosi peggiorando il tuo stato di salute orale; purtroppo in qualunque campo esistono professionisti non competenti, non corretti e non onesti, tuttavia è statisticamente poco probabile esserne costantemente venuta a contatto durante tutta la tua "carriera" di paziente, ed essere sottoposta per questo a molteplici anni di ortodonzia, estesi interventi protesici, e modifiche gnatologiche, del tutto non necessarie ed errate.

Cedendo alla "sospensione del dubbio" di coleridgeiana memoria, comprendo perfettamente il tuo stato d'animo scoraggiato, e la speranza di avere almeno una situazione "normale e vivibile", pur con una disponibilità economica difficoltosa a seguito delle grandi spese già sostenute. Credo che dovrai concentrarti per quanto possibile sull'assistenza pubblica, e su quello che può offrire come servizi odontoiatrici, siccome da ciò che capisco sei intenzionata ad eseguire un lavoro fisso molto esteso, che per sua stessa natura comporta un investimento importante; la parte chirurgica a volte è coperta dall'assistenza essenziale del SSN e quindi puoi affrontarla in un ospedale, mentre in uno studio privato, dove necessariamente dovrai completare la parte protesica fissa, e dove non giungono finanziamenti statali per pagare le spese accessorie non coperte dal ticket, è normale che il preventivo ti imporrà dei sacrifici.
Purtroppo non ho conoscenze tra i colleghi di bologna o anche zone limitrofe, ma ti suggerisco come "atteggiamento" di chiedere, e pretendere, che il programma terapeutico che ti verrà proposto, ti sia spiegato nei dettagli, in modo da esserti pienamente comprensibile, e che tu lo condivida appieno prima di iniziare la terapia.

Rispondi