Decementazione corona dopo estrazione ottavo: alternative di attesa

Rispondi
Avatar utente
Eglantine
New member
Messaggi: 1
Iscritto il: 6 set 2016, 21:28

Decementazione corona dopo estrazione ottavo: alternative di attesa

Messaggio da Eglantine » 6 set 2016, 21:45

Buonasera, l'ultima settimana di agosto (.........) circa due settimane dopo l'estrazione in via urgente di un ottavo posto dietro, appena osato a ricominciare a masticare da quella parte mi sono ritrovata in bocca, tra le briciole del cornetto, la capsula di un settimo dente d evitalizzato e protesizzato con questa 12 anni fa e che all'ortopanoramica di agosto risultava indenne. In preda al panico, sono andata da un dentista aperto che me l ha ricementata con cemento definitivo e non provvisorio, avvertendomi che la corona era usurato, l'estrazione aveva cambiato tutti i rapporti e sarebbe comunque stato necessaria una sostituzione previa costruzione di un perno moncone. Da fare al più presto perché anche col cemento definitivo non si offrono garanzie per una vetusta corona che corre il rischio di essere ingerita o peggio inalata. Il mio dentista visitandomi però ha retrocesso l'urgenza della capsula rispetto al trattamento di due molari che mi danno qualche fastidio per una carie forse prossima alla polpa. Ai miei timori (ora incubi) di inalazione ha proposto eventualmente nel frattempo una rimozione della capsula, una fresatura e "disinfezione" del moncone che rimarrebbe ignudo per un paio di settimane in bocca, cosa che mi atterrisce. Quali sono le varie correnti di pensiero in proposito? Un dente così fragile non rischia di f rantumarsi o infettarsi? Grazie.

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2145
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Re: Decementazione corona dopo estrazione ottavo: alternative di attesa

Messaggio da Mauro Savone » 8 set 2016, 9:33

Inalazione della corona... sembra un modo per convincere un paziente a fare in fretta un lavoro relativamente costoso.
Salvo altri elementi che non conosco, io penserei a curare gli altri denti malati prima di tutto; il distacco di una protesi non è cosa che passa inosservata, quindi ingoiarla è decisamente difficile, mentre inalarla mi sembra quantomeno improbo se non proprio impossibile.

Rispondi