Denti da latte molari e incisivi con ascesso

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2144
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 3 lug 2014, 15:43

Marina,
accertati che la collega abbia davvero intenzione di lasciare il dente aperto a lungo termine; probabilmente vuole sfruttare l'effetto drenante del canale non chiuso finché non sarà scomparsa la bolla di pus sulla gengiva, e poi provvederà a chiuderlo comunque.
In effetti sarebbe ideale che qualunque dente nel lungo termine venga chiuso, perché altrimenti potrebbe essere colonizzato da batteri, normalmente presenti nella saliva di chiunque.

Avatar utente
marina
New member
Messaggi: 1
Iscritto il: 2 lug 2014, 23:02

Messaggio da marina » 4 lug 2014, 18:25

Grazie per la sua risposta dottore, mi informerò.
Cari sauti,
Marina

BarRot

Messaggio da BarRot » 27 ago 2014, 13:05

Buongiorno Dott. Savone
Sono la mamma di una bimba di 6 anni che sta curando delle carie ai molaretti (superiori ed inferiori) sin da quando ne aveva 4.

Di tanto in tanto le otturazioni cadono e ci rivolgiamo periodicamente al dentista per praticare nuovamente le otturazioni. Sia chiusi che aperti, tuttavia, i dentini sono soggetti periodicamente ad infiammazioni ed ascessi. Qualche mese fa la guancia si era visibilmente gonfiata, senza sfogo esterno e con una consistenza dura nel mezzo. La bimba ha preso l’antibiotico (Clavulin) per 5 gg e l’infiammazione è passata (era però un altro dente).

Due giorni fa (lunedì) la bimba ha avvertito dolore al molaretto superiore sinistro (quello con carie più profonda, privo al momento di copertura), ma in effetti era la gengiva a farle male e non il dente.
Ieri il dolore era già diminuito, oggi è quasi assente, ma è comparsa una vescicola bianca sulla gengiva, proprio accanto al dente cariato.
Le ho fatto fare subito sciacqui con acqua tiepida e sale. Credo si tratti di un ascesso.

Secondo lei, in casi come questo, posso evitare l’antibiotico o comunque attendere l’evoluzione della situazione? Il dente e la gengiva hanno l’aspetto di sempre, la guancia questa volta non è gonfia, c’è solo questa bollicina bianca.

Abitualmente la bimba lava i dentini tre volte al giorni, fa sciacqui con colluttorio per bambini e, se necessario, cerchiamo di pulire le cavità dei dentini temporaneamente scoperti con un piccolo scovolino imbevuto di colluttorio disinfettante, utile per rimuovere eventuali residui di cibo.

Grazie del supporto, BarbaraR

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2144
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 27 ago 2014, 16:44

Barbara
quella bollicina bianca è lo sbocco di una fistola, l'antibiotico fa rientrare queste infezioni riducendole in periferia ma non è in grado di eradicarle da dove partono, cioè dall'interno del dente.
Per tutti i denti da latte che causano ascessi sarebbe necessario eseguire una sorta di devitalizzazione, altrimenti la sorgente dell'infezione non verrà mai rimossa; in quanto alla pulizia invece, chiedi al collega che la segue se e dove ci sono normalmente gli accumuli di placca, perché la procedura che racconti è anche troppo zelante, magari c'è una carenza di metodo per cui basterebbe meno fatica per ottenere un risultato migliore.

sad

Messaggio da sad » 30 nov 2014, 21:12

Buongiorno,
Il mio bambino che farà 3 anni a fine dicembre, poco più di un anno fa è caduto scheggiandosi i due incisivi centrali superiori. A distanza di circa un anno sono comparse due fistole ai lati dei centrali, tra i centrali e laterali. Una a dx è una a sx. A poca distanza di tempo una dall'altra.
Una attualmente ha sfogato ed è scomparsa, l'altra non ha ancora spurgato.
A cosa dobbiamo fare attenzione? Cosa dovremmo fare? È necessario intervenire? Eventualmente, in che modo?
I dentini non hanno cambiato colore. Cosa possono indicare queste due fistole?
Grazie per l'attenzione
Cordiali saluti

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2144
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 1 dic 2014, 11:25

La polpa di quei denti è morta ed ha causato l'infezione alla base delle fistole, se tuo figlio riesce a collaborare sarebbe opportuno aprire i denti e disinfettarli internamente facendo una specie di devitalizzazione, altrimenti andrà avanti con continue riacutizzazioni delle fistole fino a quando non cadranno.

Avatar utente
Nicola
New member
Messaggi: 1
Iscritto il: 24 ott 2017, 16:32

Re: Denti da latte molari e incisivi con ascesso

Messaggio da Nicola » 24 ott 2017, 16:39

Buongiorno dottore,

mi accodo a tutti i genitori con i bambini che hanno una fistola gengivale.

Anche anche io all'estero con tutti i problemi di fiducia (visto esperienze negative). Mio figlio ha 6 anni, una fistola gengivale sotto il primo molare inferiore. Non ha dolore. IL dottore ha dato una cura antibiotica e, dopo una settimana, faremo una radiografia.

IL dottore dice che se la radice none' compromessa, si potrebbe non estrarre ma devitalizzare e mettere una corona.

Le corone che mi ha fatto vedere sono di due tipi: o metallica o una specie di palla bianca (davvero brutta).

Ma si deve mettere per forza la corona ad un dente da latte, anche se si tratta di un molare?

Sono molto abbattuto visto lo sforzo che sin qui abbiamo fatto per curare la sua igiene dentale e mi spiace immensamente per mio figlio.

Nicola

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2144
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Re: Denti da latte molari e incisivi con ascesso

Messaggio da Mauro Savone » 26 ott 2017, 11:25

L'ideale standard di cura prevede di proteggere il dente da latte devitalizzato con una corona per evitare fratture durante la masticazione, come si fa normalmente sui denti permanenti; purtroppo in italia questo sarebbe improponibile siccome quasi nessun genitore sarebbe disposto a pagare le cifre necessarie per un dente "che tanto cade", ma si tratta della norma anche in altri paesi come gli stati uniti.

Rispondi