Incisivo centrale non nasce

Stella

Messaggio da Stella » 13 mag 2011, 0:16

Salve Dott.Savone, a mio figlio di 10 anni ancora non nasce l'incisivo centrale dx.
Diciamo che il dente da latte gli è stato tolto dal dentista in quanto secondo lui era andato in anchilosi (si dice così' :/ ) e dopo aver fatto una lastrina su questa parte e aver verificato che cmq il dente permanente c'è, ha provveduto ad estrarre il dente da latte, questo circa 8 mesi fa.
Ma ad oggi il dente permanente ancora non ne vuole sapere di scendere, non vorrei che lo spazio vuoto centrale che ora c'è si vada a stringere sempre di più, mi devo preoccupare per questo? :|
Dalla lastra si vede che il dente che dove scendere è lì, ora io non sò come dovrebbero essere disposti all'interno prima di scendere., perchè dalla lastra si che il dente c'è, ma non è dritto dritto come dovrebbe scendere e poi rimanere, ma sembra che sia un pò di lato, e che una piccola parte tocchi sull'incisivo laterale dx :/ , dico sembra, perchè non ne sono sicura, forse per questo non scende?
Cosa mi consiglia? Grazie e cordiali saluti.

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2144
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 13 mag 2011, 16:25

Se a 10 anni ancora non è erotto un centrale permanente (in base anche a quando è erotto l'altro, per riferimento... dovrebbe essere acceduto attorno ai 7 anni) si può ragionevolmente supporre che non uscirà più, anche perché la sua radice si dovrebbe essere già formata completamente, quindi dovrebbe aver esaurito la propulsione eruttiva naturale.
Forse puoi aspettare 2-3 mesi per scrupolo, sperando in una eruzione spontanea, ma prendi in considerazione l'idea di un intervento di scopertura chirurgica del dente per ricercare l'estrusione tramite apparecchio ortodontico, appunto per evitare che i denti accanto abbiano il tempo di occupare lo spazio libero.

Stella

Messaggio da Stella » 13 mag 2011, 18:00

Dottore mi scusi come non nascerà più?? Allora è grave la cosa :(
Posso dirle che l'altro incisivo centrale sup. è caduto ad 8 anni, e si è completato di crescere a 9 anni.
Non sò se possa influire, ma i suoi denti da latte erano tutti perfetti, dritti.
A 7 anni ha perso gli incisvi centrali sotto, e sono cresciuti senza problemi.
Cmq ha ancora altri denti da latte dai canini in poi, e la mandibola e la sua ossatura mi sembra ancora stretta, da bimbo.

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2144
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 13 mag 2011, 21:51

Non si tratta di una condanna, esistono comunque metodi per costringere il dente ad uscire in arcata; la mia era una ipotesi basata sul fatto che il dente ha probabilmente esaurito le forze di spinta per uscire, ed a maggior ragione se è ritenuto contro l'incisivo laterale, come mi dici, non credo che spunterà da solo.
Forse è il caso di "dargli una mano" con un apparecchio, ma solo un collega in grado di visitare tuo figlio può dire se quello che penso è verosimile o meno.

Stellax

Messaggio da Stellax » 13 mag 2011, 23:18

Grazie per rispondermi Dott.Savone, il fatto è che sono un pò preoccupata.
Secondo Lei è stata sbagliata la procedura a togliere il dentino da latte? :/
E non influisce l'età che anche l'atro incisivo centrale sup. sx è stato messo un pò in ritardo?
Cmq io ho già portato a controllo mio figlio per questo problema, e il dentista mi ha detto di aspettare un'altro pò, che facendo la lastra il dente c'è si vede ( non mi ha parlato della possibilità delle radici già completamente formate)che il dente sembra abbastanza grande e fatica a scendere, avendo anche mio figlio l'arcata sup. stretta;
però dalla rimozione del dente da latte sono passati 8 mesi, e già allora il dente che doveva scendere c'era perchè si vedeva dalla lastra.
Per questo sono preoccupata, perchè credo sia passato tanto tempo, allora mi chiedevo...non ci potrebbe essere una gengiva ipertrofica? si potrebbe fare un taglietto alla gengiva per vedere se scende il dente?

Se invece si farà come Lei consiglia un' intervento di scopertura chirurgica del dente per ricercare l'estrusione tramite apparecchio ortodontico, dopo questa procedura e con il tempo necesario alla fine questo dente affiancherà l'altro incisivo centrale e risulterà dritto?
Nell'attesa di prendere una decisione (in quanto vorrei fare altri controlli)secondo Lei non sarebbe il caso di mettere un mantenitore di spazio proprio per evitare che questo vuoto per la mancanza del dente si stringa ulteriormente?
Grazie ancora e saluti cordiali.

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2144
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 14 mag 2011, 9:28

Questa volta le tue domande sono troppo specifiche perché io possa dare una risposta esauriente, tieni presente che tuo figlio non l'ho mai visto :)
In generale, se sono già passati ben 8 mesi dall'estrazione del deciduo, e da una nuova lastra il dente permanente dovesse trovarsi nella stessa, o quasi, posizione di prima, non rimane alternativa alla scopertura chirurgica e estrusione ortodontica; tagliare la gengiva non cambierebbe nulla, né secondo me c'è motivo di "prendere una decisione", se è come penso o si interviene chirurgicamente, oppure il dente rimarrà dov'è.
Rivolgiti ad un dentista che ti ispira fiducia, oppure ad una struttura ospedaliera, e procedi.

Simo

Messaggio da Simo » 24 mag 2011, 18:17

Salve Dott.Savone,
allora svelato il mistero perchè l'incisivo non scende!
Dall'ortopanoramica ( se vuole glielo invio) proprio in messo all'incisivo centrale che deve scendere, che oltretutto è dritto dritto, per come dovrebbe scendere in arcata superiore, c'è qualcosa che lo ostacola e pare sia un mesiodens, dovrei muovermi il prima possibile per farlo togliere giusto?
Lei effettua questo tipo di internvento?
Grazie e saluti cordiali.

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2144
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 24 mag 2011, 20:32

Naturalmente prima viene estratto l'eventuale mesiodens che blocca il percorso eruttivo, e prima eromperà l'incisivo permanente, ammesso che abbia ancora sufficiente propulsione eruttiva perché nasca da solo a questa età (potrebbe sempre essere necessario agganciare l'incisivo con un attacco adesivo per tirarlo con un piccolo apparecchio).
L'intervento di estrazione di un dente incluso totalmente nell'osso, soprattutto se è un mesiodens e quindi coinvolgente l'area del canale nasopalatino, e soprattutto se in un bambino piccolo, non va considerato solo come una prova di manualità chirurgica, bensì anche nel contesto più ampio della situazione generale, che è relativamente delicata; per questo motivo è forse più idoneo prevedere un intervento in una struttura ospedaliera, e sotto sedazione, in quanto non credo che il tuo bambino, per quanto coraggioso, riesca a star buono e tranquillo senza battere ciglio durante l'operazione :)

Avatar utente
Stella
New member
Messaggi: 1
Iscritto il: 24 mag 2011, 18:19

Messaggio da Stella » 25 mag 2011, 23:46

Grazie Dottore, io e mio marito La ringraziamo per le risposte che ci sta dando.
Non sono medico, ma a me sembra che questo "intruso" chiamiamolo così :-), non abbia le radici, come quelle dei denti, ha una forma a goccia con la punta all'ingiù :/
Cmq Lei ci consiglia l'intervento in una struttura ospedaliera; non sarebbe così gentile da darci qualche suggerimento di dove andare a Roma?!
Cordiali saluti e grazie.

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2144
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 26 mag 2011, 9:14

Non ho contatti diretti con le università romane, avendo evitato di proseguire la frequentazione dopo la laurea per incompatibilità umana con l'ambiente accademico; ad ogni modo tutte le tre cliniche associate a corsi universitari a Roma -Gemelli, Eastman e Tor Vergata- sono interlocutori idonei (ammesso che ci sia davvero un mesiodens, naturalmente in questa sede devo "prendere per buono" ciò che mi viene detto, non potendo valutare personalmente).

GiuliaD

Messaggio da GiuliaD » 30 gen 2012, 17:08

Buongiorno Dottor Savone..allora mia figlia che ha 14 anni ha messo l'apparecchio ortodontico fisso nella parte superiore per allineare i denti..tuttavia i denti sono abbastanza dritti se non fosse per un incisivo laterale sinistro che non vuole scendere..il dentista ha estratto il dente da latte a giugno 2011 ma lo spazio creato anche dall'apparecchio al palato non è servito a molto..Ora è gennaio è del dente si vede solo una punta bianca...Qual'è la soluzione migliore?? Incisione della gengiva o un altro apparecchio ortodontico??

La ringrazio per la risposta, per favore risponda al più presto.

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2144
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 30 gen 2012, 17:12

Dovrebbe bastare solo un po' di pazienza, se non c'è fretta di risolvere il dente finirà per uscire dalla gengiva anche solo quel poco necessario ad "agganciarlo". Altrimenti incidere la gengiva è una soluzione sempre pronta dietro l'angolo per accelerare il tutto.

GiuliaD

Messaggio da GiuliaD » 30 gen 2012, 17:18

La ringrazio per la sua velocità nel rispondere e per il consiglio che mi ha dato..

chiara

Messaggio da chiara » 17 feb 2014, 13:46

Mia figlia a 5 anni ha preso una brutta botta cadendo. Il dente da latte si è devitalizzato. Qualche mese fa, all'età di ben 10 anni, gli è stato tolto con una estrazione ma il dente sotto permanente non accenna a scendere. Il dentista ci ha consigliato di farle un intervento e tirarle giu' il dente con un peso e dopo agganciarlo con un bottoncino a un apparecchio fisso. Ora mi domando. La procedura è corretta? Possibile non ci sia un altro metodo piu' veloce , rapido e indolore? Addirittura ci vuole l'apparecchio fisso? E per quanto tempo occorrerà? Grazie mille per la sua cortese risposta

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 2144
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Messaggio da Mauro Savone » 18 feb 2014, 14:08

Chiara,
non mi è chiaro cosa si intenda con il "peso" che dovrebbe far erompere il dente, comunque se un elemento proprio non erompe da solo, allora è necessario ancorarlo per applicare una forza, e l'apparecchio è l'unica strada percorribile.
Per quanto riguarda il tempo necessario, solo il dentista che la segue può fare una previsione, ed anche in quel caso sarebbe molto approssimativa.
Immagino siano state già valutate le condizioni del dente permanente sottostante, perché non erompendo da solo è possibile che sia stato danneggiato dal dente da latte durante il trauma.

Rispondi