Quando il dentista non c'è...

Rispondi
Avatar utente
Dilla
New member
Messaggi: 1
Iscritto il: 4 ago 2017, 10:08

Quando il dentista non c'è...

Messaggio da Dilla » 4 ago 2017, 10:27

Gentile dottore,
ieri mi sono recata dal dentista per cementare in maniera definitiva una corona (ho devitalizzato un molare dell'arcata superiore). Ad attendermi a studio c'era il solo odontotecnico che si è offerto di provvedere personalmente al lavoro. Alle mie iniziali rimostranze si è giustificato dicendo che era stato il dottore stesso a chiederglielo poiché si era dovuto assentare a causa di un impegno imminente. A quel punto le mie gentili rimostranze sono diventate vere e proprie lamentele, ho ricordato al tecnico che l'abusivismo è un reato penale e ho minacciato di denunciare lo studio. Alla fine si è scusato e io sono andata via fissando un nuovo appuntamento. A prescindere dal fatto che una volta terminato questo lavoro non ho intenzione di rimettere piede in quello studio, secondo lei come devo comportarmi? A fine seduta dovrei far presente al dottore quanto accaduto ieri?

Avatar utente
Mauro Savone
Site Admin
Messaggi: 1951
Iscritto il: 30 lug 2010, 18:38

Re: Quando il dentista non c'è...

Messaggio da Mauro Savone » 6 ago 2017, 16:36

Se dai valore al rapporto terapeutico che c'è (stato) col medico, è sicuramente una buona idea fare le dovute rimostranze col collega che gestisce lo studio!

Rispondi